Arts for future festival

Firenze - 01/05/2022 : 22/05/2022

rassegna inedita e gratuita dedicata alle più interessanti proposte artistiche del mondo delle arti digitali, dei nuovi media e della crypto art. Il festival è organizzato da Crossmedia Group con la direzione artistica di Alex Braga e Stefano Fake.

Informazioni

  • Luogo: SANTO STEFANO AL PONTE
  • Indirizzo: Piazza di Santo Stefano, 5 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 01/05/2022 - al 22/05/2022
  • Vernissage: 01/05/2022
  • Generi: new media, festival
  • Orari: Tutti i giorni dalle 11,30 alle 18,30
  • Uffici stampa: OPERA LABORATORI FIORENTINI

Comunicato stampa

Dal 1° al 22 maggio 2022, la Cattedrale dell'Immagine – nota per le sue spettacolari mostre di arte immersiva legate ai grandi artisti del passato – ospiterà l’Arts for future festival, rassegna inedita e gratuita dedicata alle più interessanti proposte artistiche del mondo delle arti digitali, dei nuovi media e della crypto art.
Tramite una combinazione di installazioni, performance e incontri, il festival vuole proporsi come luogo di contatto e di scambio non solo tra gli artisti e il pubblico, ma anche tra gli addetti ai lavori e gli esperti dell’arte digitale del terzo millennio


Il progetto riunirà nello stesso spazio artisti e creativi digitali, le cui opere animeranno le superfici architettoniche della Cattedrale dell’Immagine, maestosa chiesa del 1200 ora spazio espositivo dedicato alle arti multimediali, attraverso video proiezioni a 360° che moltiplicheranno all’infinito le opere d'arte digitale che comunemente possono essere ammirate solo su piccoli schermi.
L’evento è organizzato da Crossmedia Group con la direzione artistica di Alex Braga, affermato musicista e produttore discografico, e Stefano Fake, artista e video designer, nonché creatore di Fake Factory.
La Cattedrale dell’Immagine, ex chiesa di Santo Stefano al Ponte, si trasformerà per 22 giorni in progetto di arte digitale immersiva che riunisce nello stesso spazio oltre 60 artisti e creativi digitali, le cui opere animeranno le superfici architettoniche della chiesa attraverso video proiezioni a 360°. Tutto questo è Art for future festival: un’occasione unica per conoscere e lasciarsi trascinare sensorialmente dalle nuove forme di espressione artistica che stanno rivoluzionando il mondo dell’arte e della comunicazione. Il progetto sarà coordinato dal collettivo italiano Metaexperience.Art, già conosciuto a Firenze per le opere di video mapping realizzate sull’architettura di Ponte Vecchio in occasione del Firenze Light Festival.
Spazio anche alla mirror room (punto distintivo delle precedenti “experience” di Crossmedia), l’installazione dove “The Fake Factory” gioca con i sensi immergendo lo spettatore in un caleidoscopio di immagini visive senza soluzione di continuità.
Il festival ospiterà al suo interno anche la Cryptoart Gallery, curata in collaborazione con CryptoArtStudio: un viaggio nella dimensione degli NFT, il fenomeno che negli ultimi due anni ha travolto il mondo dell’arte internazionale aprendo nuove frontiere per artisti e collezionisti digitali. Non mancheranno le opere dei talenti italiani emergenti e le sezioni di approfondimento sulle nuove tendenze della Crypto Art, rivolte ad appassionati e curiosi di questo affascinante universo.
Non solo arte ma anche musica: per tre serate, Arts for Future ospiterà una live performance serale a pagamento, di cui saranno protagonisti non solo gli artisti del festival, ma anche musicisti e live performers. Il festival esordirà il 1° maggio con la performance serale dei Quiet Ensemble, studio creativo italiano che lavora su esperienze e performances audiovisive attraverso la fusione tra light & digital art. La seconda serata, il 7 maggio, vedrà un concerto live del Direttore Artistico Alex Braga accompagnato dalle installazioni di Extraweg dal titolo FORWARD: prestazioni visive in 3D. L’ultima serata, il 15 maggio, sarà invece animata dalle musiche di Anthony Linell e dalle installazioni di Ali Demirel, video artista di origine turca, celebre in tutto il mondo per gli spettacoli audiovisivi realizzati insieme alla star dell'elettronica Richie Hawtin.
Il festival, infine, organizzerà alcuni panel bi-settimanali sulle seguenti tematiche:
> IL METAVERSO COME MERCATO DEL FUTURO
Se dieci anni fa ci chiedevamo se il Metaverso potesse essere il futuro, oggi ne siamo più che certi. La rivoluzione sta arrivando. Nel 2022 le porte virtuali che “lo smaterializzatore di fisicità” aprirà saranno infinite da un punto di vista economico, ma non solo. Il Metaverso cambierà anche il nostro ecosistema socioculturale?
> INTELLIGENZA ARTIFICIALE, TALENTO NATURALE
Può un’intelligenza artificiale concatenarsi con un talento umano? Uomo e A.I. sono due poli opposti o possono convivere? Questo panel vuole spiegare come uomo e tecnologia, attraverso qualsiasi forma artistica, possano creare non solo emozioni, ma anche molto di più.

> NFT: COME VENDERE FINALMENTE IL COLOSSEO
Da una parte il Colosseo, una delle sette meraviglie del mondo, Patrimonio Unesco che ci incanta ormai da quasi 1950 anni. Dall’altra gli NFTs: non-fungible tokens, che per definizione non si possono toccare. Con gli NFTs sarà possibile trovare un punto d’incontro tra arte digitale ed economia?

> ARTE E VIDEOGAMES: COME LA GAMIFICATION SI INSERISCE NEL MERCATO DELL’ARTE
Come può l’arte unirsi ai videogames? In maniera nuova e inaspettata, come dimostrano i progetti di Fantastico Studio, che propongono modi contemporanei per divulgare, esplorare e conoscere l’arte. Queste ed altre iniziative vanno ad indagare come questi campi stiano trovando interessanti sinergie e convergenze.

> ARTE IMMERSIVA: STORIA, TENDENZE E CASI DI SUCCESSO INTERNAZIONALE
A cura di Stefano Fake

Negli ultimi anni il mercato ha visto il proliferare mostre, show e spettacoli immersivi attraverso cui il pubblico ha scoperto nuovi modi di esplorare l’arte, sia come esperienza di arricchimento rispetto alla tradizionale fruizione che come innovativa forma d’arte. Questa ascesa non è stata priva di difficoltà o di dibattiti, e in questa conferenza si vuole discuterne l’evoluzione, il successo e le prospettive future.