Artinscena 2014

Pavullo nel Frignano - 17/06/2014 : 28/09/2014

Torna per la seconda edizione Artinscena: il festival di musica, teatro, danza e letteratura.

Informazioni

Comunicato stampa

Torna per la seconda edizione Artinscena: il festival di musica, teatro, danza e letteratura che dal 17 giugno al 28 settembre animerà la provincia di Modena

Dopo il successo dello scorso anno si conferma la fusione delle realtà artistiche più importanti dei Comuni modenesi, dalla pianura all'Appennino: rassegne come “Echi musicali”, “Scenari del Teatro Errante”, “Le Regioni dei Suoni”, “Arte a 6 Corde” e “Pavullo Festival Danza'' anche per il 2014 si uniscono in un unico contenitore culturale, di concerti e spettacoli di qualità, coinvolgendo artisti di fama internazionale

“Tutti i colori della cultura”, ovvero Artinscena: quasi 140 appuntamenti con musica, teatro, danza, letteratura, fotografia, pittura e didattica e con grandi interpreti di varie discipline come Valerio Massimo Manfredi, Ugo Pagliai, Enrico Beruschi, Giorgio Comaschi, Mario e Pippo Santonastaso, Gian Luigi Carlone (Banda Osiris), direttamente da Colorado Cafè l’esilarante Sick du Soleil e, da Zelig, Andrea Santonastaso. Dopo il successo dello scorso anno, che ha raccolto un pubblico di quasi 50.000 presenze, dal 17 giugno al 28 settembre torna in 23 Comuni della Provincia di Modena - di cui 15 Comuni dell’Appennino e 8 della pianura modenese - la seconda edizione di Artinscena (www.artinscena.it). Il festival di musica, teatro, danza e letteratura include un cartellone unico di progetti legati al mondo dello spettacolo, della cultura e della formazione, arricchito di nuove proposte artistiche e opportunità di turismo e si presenta come il più ricco della Provincia per numero di iniziative.
Tra gli appuntamenti - tutti tenuti da maestri di importanza internazionale - anche i campus estivi musicali “Arte a 6 corde”, stage di danza e fotografia, laboratori teatrali, concorsi rock, incontri di studio sulla piva emiliana, oltre a rievocazioni storiche in grado di affascinare e intrattenere persone di tutte le età, immersi nelle bellezze del territorio modenese. Da quest’anno il festival si arricchisce poi di un importante evento culturale: il Premio Letterario Frignano, che giunge alla sua diciannovesima edizione.

Artinscena, creato dalle Associazioni Laboratorio Musicale del Frignano, Musica Officinalis, il Ponte, New Dance, Gruppo Amarcord e Consorzio Valli del Cimone - con la direzione artistica di Andrea Candeli e Gabriele Bonvicini, affiancati da Fabio Bonvicini e Jon B - è organizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Fondazione di Vignola, della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Modena. Il festival propone un cartellone imperdibile, con rinomati artisti, musicisti e attori, oltre a talenti del nostro territorio e giovani emergenti. Il tutto immersi nelle bellezze dei Comuni della provincia modenese coinvolti. I luoghi del festival non si limitano infatti a essere soltanto le sedi degli eventi: con il proprio patrimonio culturale, enogastronomico e naturale, ogni Comune fornisce lo spunto per un’esperienza da scoprire e riscoprire.
Tra gli appuntamenti più attesi di Artinscena c’è lo spettacolo di parole e musica interpretato dal grande Ugo Pagliai accompagnato dal Mediterranea Quartet, mentre Enrico Beruschi intratterrà con lo spettacolo “Pugatorio… Inferno… Ma il Paradiso???”. Da ricordare anche la serata in compagnia di Valerio Massimo Manfredi con il suo reading letterario su “Ulisse”, il monologo dedicato a Renato Dall’Ara di Giorgio Comaschi, lo spettacolo musical-teatrale di Gian Luigi Carlone (Banda Osiris) & Luca Bonucci “Outlet della musica” e - da Colorado Cafè - quello del Sick du Soleil. E ancora il duo di cabarettisti Mario e Pippo Santonastaso, lo spettacolo live “Mo pensa te” di Andrea Barbi e il concerto di musica tradizionale di Luigi Lai e Totore Chessa.

“La scelta dello scorso anno di riunire in un unico cartellone le più importanti iniziative estive di arte e spettacolo che si svolgono nei Comuni modenesi si è rivelata vincente – spiega Andrea Candeli, direttore artistico della manifestazione insieme a Gabriele Bonvicini – e l’obiettivo di valorizzare al massimo la visibilità e il prestigio dei singoli programmi, oltre che di massimizzare la resa delle risorse investite, è stato pienamente raggiunto. Siamo quindi entusiasti di presentare il cartellone 2014, ancora più ricco, certi di replicare lo stesso successo”. “Anche quest’anno – conferma Bonvicini – l’idea è quella di unire la rete di associazioni che da anni operano sul territorio per rafforzare la promozione turistica e l’identità culturale dei comuni coinvolti”.

Il festival è realizzato grazie al sostegno di numerosi partner. In particolare: Lapam Federimpresa, Radio Bruno, Grandemilia, TRC e Piacere Modena, mentre sono partner operativi - oltre alle Associazioni già citate - il Premio Letterario del Frignano, C.E.R.S. Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche, Etra Festival, Accademia dello Scoltenna, Associazione Musicheventi, l’Associazione Music Factory, Libreria dei Contrari, Unasp Acli. Collaborano poi alla realizzazione della manifestazione Apt di Fiumalbo, Associazione Lunario di Maggio, Associazione Sestolacrea, Associazione Vignola Grandi Idee, Centro Musica Modena, Comitato Contrada Aravecchia, Consorzio Castelvetro di Modena, Fanano È, Gallerie Civiche di Palazzo Ducale di Pavullo n/F, Parrocchia di Frassinoro, Pro Loco di Frassinoro, Pro Loco di Polinago, PromAppennino.