ArtificioLab – Macerie

Roma - 19/10/2013 : 27/10/2013

Gli artisti di Artificio Lab presenteranno al pubblico un percorso alternato in cui anche il passaggio del fruitore sarà traccia della caduta di nuove macerie.

Informazioni

  • Luogo: IL MITREO
  • Indirizzo: Via Marino Mazzacurati 61 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 19/10/2013 - al 27/10/2013
  • Vernissage: 19/10/2013 ore 18,30
  • Curatori: Elena Valeri
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Martedì, Mercoledì e Giovedì:15.00-20.00. Sabato:18.00-22.00. Venerdì e Domenica: telefonare per appuntamento

Comunicato stampa

Dal 19 al 27 Ottobre l’associazione spazioALLarte, in collaborazione con l’associazione Mitreo ISIDE, presenterà il suo prossimo evento, “Macerie: Ascesa e Caduta”, presso la prestigiosa location de Il Mitreo, Centro per l’Arte Contemporanea. Ideato, realizzato ed oggi diretto dall’artista Monica Melani, con lo scopo di rimettere al centro della quotidianità di un territorio periferico e controverso, come quello di Corviale, il ruolo socio-culturale dell’arte e degli artisti, lo spazio è concepito, fin dal suo allestimento, come un luogo-opera in continuo divenire



È in tale fermento che l’opera, anch’ essa tutt’ora in fieri, degli artisti di ArtificioLab (Cristiano Perricone e Maura Perricone) trova la propria area di sviluppo. Le radici di “Macerie: Ascesa e Caduta” traggono linfa dal pensiero concettuale, ma più che mai concreto, di analisi e indagine approfondita della società odierna, da cui non può che determinarsi la più che mai completa auto-demolizione. Se è vero che nella rappresentazione non c’è speranza, è altrettanto vero che si è voluto cogliere, attraverso l’espressione di un sentimento rinnovatore, la proposta di un’alternativa percorribile, come affermano gli artisti stessi: “Sappiamo e appunto affermiamo che le macerie non sono altro che le polveri celesti tornate al loro humor vitale. Una ri-genesi, che meccanicamente si esprime attraverso movimenti rotatori e orbitali, ciclici”.
Il rinnovamento deve però avere inizio dall’azzeramento, dalla decostruzione, dal default sociale-economico a cui stiamo tendendo; dalle macerie testimoni privilegiate di ciò che fu e che ne sarà. Ciò che interessa non è la causa quanto il risultato che ne determina; invertire la rotta dell’autodemolizione affinchè dalle Macerie possa sorgere una nuova civiltà.

Verranno esposte diverse opere della più recente produzione riguardante “Macerie”, omonima serie prodotta dai due artisti, portando alla luce lavori che utilizzano diversi media espressivi come la videoarte, la scultura, le proiezioni, e l’elaborazione d’immagini digitali in fine-art.

Al fruitore verrà presentato un percorso alternato tra le video-installazioni e le altre opere esposte, in cui anche il suo passaggio sarà traccia della caduta di nuove macerie.
Il pubblico della mostra “Macerie: Ascesa e Caduta” verrà quindi condotto oltre la consapevolezza che il mondo attuale, compreso il proprio passaggio, conduce a “Macerie”.