Artedisarte

Bergamo - 04/09/2012 : 10/09/2012

La GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo ospita il progetto Artedisarte nato dal lavoro del gruppo omonimo di volontari che dal 2009 opera a Bergamo, nel quartiere di Campagnola, con lo scopo di sperimentare nuovi meccanismi di aggregazione, concentrandosi sulla perdita di identità che il territorio ha progressivamente conosciuto a partire dagli anni Settanta.

Informazioni

  • Luogo: GAMEC - GALLERIA D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via San Tomaso 53 24121 - Bergamo - Lombardia
  • Quando: dal 04/09/2012 - al 10/09/2012
  • Vernissage: 04/09/2012 ore 16
  • Generi: didattica
  • Orari: Orari Spazio ParolaImmagine martedì - domenica: ore 10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 Chiuso lunedì
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Dal 4 al 10 settembre 2012 la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo ospita il progetto Artedisarte nato dal lavoro del gruppo omonimo di volontari che dal 2009 opera a Bergamo, nel quartiere di Campagnola, con lo scopo di sperimentare nuovi meccanismi di aggregazione, concentrandosi sulla perdita di identità che il territorio ha progressivamente conosciuto a partire dagli anni Settanta.

All’attività creativa in senso stretto, il Gruppo Artedisarte affianca percorsi di carattere formativo, ponendosi come obiettivo l’analisi sull’identità del quartiere e l’utilizzo dell’arte contemporanea come mezzo per esprimere le proprie riflessioni



Questo il punto di partenza della mostra ospitata alla GAMeC, che accoglie il lavoro preparatorio per 5 grandi pannelli raffiguranti altrettanti temi - l’Ascolto, l’Abbraccio, la Natura, la Spiritualità, i Ponti - scelti dagli abitanti del quartiere di Campagnola e realizzati dagli stessi con molteplici tecniche, tra cui pittura, collage e fotografia.

La mostra è frutto della collaborazione triennale tra i Servizi Educativi del Museo e il Gruppo Artedisarte, che ha permesso lo sviluppo di molteplici attività tra cui le visite guidate alla Collezione Permanente del Museo e l’organizzazione di due conferenze sull’arte contemporanea tenutesi a Campagnola.

Al termine dell’esposizione, i pannelli saranno collocati lungo il perimetro che circoscrive il quartiere a sud della città di Bergamo, in particolare lungo le direttrici di accesso, con lo scopo ridare significato al territorio esprimendo contenuti da condividere nel tempo.