Arte fotografia

Milano - 12/05/2015 : 13/06/2015

Anche quest’anno il focus sarà fissato sui maestri del dopoguerra e su alcuni importanti fotografi contemporanei.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA VALERIA BELLA
  • Indirizzo: Via Santa Cecilia 2 20122 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 12/05/2015 - al 13/06/2015
  • Vernissage: 12/05/2015 su invito
  • Generi: fotografia, collettiva
  • Orari: martedì – sabato h. 10 -19, lunedì h. 15 – 19.

Comunicato stampa

Giunta alla quarta edizione, la grande mostra di maestri della fotografia, della quale si pubblica anche il catalogo, si conferma come appuntamento tradizionale per la galleria Valeria Bella, e sarà inaugurata il 12 maggio, con la serata a inviti.
Apertura al pubblico dal 13 maggio al 13 giugno.
Anche quest’anno il focus sarà fissato sui maestri del dopoguerra e su alcuni importanti fotografi contemporanei.
Tra le immagini in mostra sono numerose quelle ormai divenute icone della storia della fotografia


La mostra si apre con due foto di Vincenzo Balocchi, poco conosciuto ma significativo fotografo fiorentino dell’era quasi pionieristica degli anni ’50.
Ma è la celebre foto del marine americano dello sbarco in Normandia di Capa, “leggermente fuori fuoco”, che simbolicamente apre la strada agli altri grandi protagonisti che compaiono in mostra.
Le foto di Luigi Ghirri, ad esempio, che evocano lo spirito concettuale del grande precursore, o la bella selezione di autoritratti di Vivian Maier, la tata fotografa recente protagonista di un caso che le ha reso fama mondiale, seppure postuma.
E ancora l’automobile Delage in corsa, di Lartigue, forse la prima foto futurista della storia, l’idealizzazione della donna di Lucien Clergue che diventa un tutt’uno con la natura di una spiaggia, il Cartier Bresson del primo dopoguerra, forse il suo periodo migliore, sono fotografie da antologia.
Anche quest’anno Todd Hido, la cui immagine è sempre più forte sulla scena mondiale, farà parte della mostra confermandosi uno degli autori preferiti della galleria.
Di Lucien Hervé, il fotografo di Le Corbusier, sono esposte due foto dove l’architettura razionalista viene rappresentata in una interessantissima chiave astratta.
Molto forte la selezione di foto di Enzo Sellerio, con un gruppo di foto che non riguardano solo l’universo Sicilia ma anche altri soggetti, ed altre latitudini.
Tra i contemporanei Bruno Cattani con il suo nuovo lavoro dedicato alle giostre, come eterno simbolo della fanciullezza che non ci lascia mai, e una nuova serie di Marco Maria Zanin ambientata in terra di Sicilia. Sue anche nuovi lavori della serie Cattedrali Rurali. Pierre Pellegrini, altro simbolo della galleria, presenta una nuova rassegna di paesaggi, intensi ma minimali come sempre.
Fausto Giaccone propone un lavoro ambientato in India.
Per chiudere in bellezza una nuova, brillante e divertente selezione di foto di cinema.

Michele Bella