Apulia Land Art Festival 2016

Cassano delle Murge - 16/09/2016 : 18/09/2016

IV Edizione dell'Apulia Land Art Festival che vede quest'anno la partecipazione di undici artisti che, con le loro opere site specific create con i materiali del posto, invaderanno l'area naturale del Bosco di Mesola, una delle più belle aree di interesse comunitario della Puglia.

Informazioni

  • Luogo: BOSCO DI MESOLA
  • Indirizzo: Bosco di Mesola - Cassano delle Murge - Puglia
  • Quando: dal 16/09/2016 - al 18/09/2016
  • Vernissage: 16/09/2016
  • Generi: arte contemporanea, festival
  • Sito web: www.apulialandartfestival.it
  • Email: press@apulialandartfestival.it

Comunicato stampa

Pronta la pacifica invasione dell'Apulia Land Art Festival: “Gutta CavART Lapidem” il tema della quarta edizione
16, 17, 18 settembre Bosco di Mesola – Cassano delle Murge - Bari

Inaugurata ufficialmente oggi, la IV Edizione dell'Apulia Land Art Festival vede quest'anno la partecipazione di undici artisti che, con le loro opere site specific create con i materiali del posto, invaderanno l'area naturale del Bosco di Mesola, una delle più belle aree di interesse comunitario della Puglia


Nato da un’idea di Carlo Palmisano (Director) e Martina Glover (Vice Director), fondatori dell'Associazione “UnconventionART per l'arte mai vista”, il festival itinerante si terrà quest'anno a Cassano delle Murge (BA), nel verdissimo e incantevole, ma poco conosciuto, “Bosco di Mesola”, il 16-17-18 settembre. Quest'area della Puglia è caratterizzata da numerosi fenomeni carsici in cui l'acqua e la pietra si alternano tra lame, doline e grotte alimentando un particolare e delicato ecosistema naturale. A celebrare questo ciclo è il tema di questa edizione: “Gutta cavART lapidem”, reinterpretazione del celebre motto latino, che ha come protagonisti appunto l’acqua e la pietra.
Così come l’acqua, entità apparentemente neutra ed accomodante, riesce a plasmare la pietra, dura e testarda, così, nella visione dell’Apulia di questa edizione, l’arte, presentandosi nel territorio, può lentamente plasmare i contorni di questa terra brada che, destata dalla residenza d’arte, può riattivare una riqualificazione dei siti in chiave naturalistica, turistica ed artistica. Gli 11 artisti partecipanti - in residenza dal 9 al 19 settembre – constano di nove candidati singoli ed un duo, selezionati attraverso un bando che ha visto la partecipazione di quasi 100 domande provenienti da oltre 20 paesi del mondo, facendo del Bosco di Mesola, la regione Puglia e complessivamente dell’Italia, tre protagonisti coincidenti. Il Comitato Scientifico ha infine selezionato i seguenti artisti:
Dario Agrimi (Italia), Leonardo Cannistrà (Italia), Fabrizio Cicero (Italia), Eleanor Grierson (Regno Unito), Laura Malacart (Regno Unito), Nicolas Melliet (Francia), Hollie Miller (Regno Unito), Fawn Qiu (Stati Uniti), Valentina Sciarra (Italia), Grace Zanotto & Noel Gazzano (Italia)
Curricula variegati, complementari e coincidenti, un team di artisti provenienti dalle migliori università al mondo - Harvard University (U.S.A.), Cambridge (U.K.), University College of London (U.K), IED (Italia), Royal College of Art (U.K.), Accademia Nazionale Bulgara (Bulgaria) – che creerà un melting pot nel cuore verde della Puglia e più in particolare nell’ospitale Bosco di Mesola.




Ma l'Apulia Land Art Festival è anche molto altro: incontri, concerti, teatro, laboratori, nonché artisti locali e non che daranno vita al circuito di installazioni urbane che saranno installate nei Comuni di Cassano delle Murge ed Acquaviva delle Fonti, per una serie di eventi a latere che completeranno la “tre giorni” del Festival, tra loro: Pietro De Scisciolo, Francesco Sannicandro, Cosimo Epicoco, Daniela Chionna e Gianni De Serio (video performance), Maristella Campanelli, Daniela Addante, Paolo DeSantoli, Ermanno Dosa, Cristiana Pacchiarotti ed Angelo Cortese. Mostra personale di Guido Corazziari Camon “Flages&Remix” e proiezione del docufilm "Non Perdono", regia di Roberto Marsella & Grace Zanotto - Palazzo Marchesale Miani Perotti Cassano delle Murge.
Curata da Massimo Nardi, cultore, curatore ed artista, con esperienze internazionali, questa IV edizione prevede due importanti eventi di approfondimento.
Il primo sarà un convegno di carattere scientifico -17 settembre, Acquaviva delle Fonti, BA-, che avrà come temi l’acqua e la pietra in termini di risorse, consumi, storia e gestione nella specificità della regione, che vedrà i saluti istituzionali di Davide Carlucci, Sindaco del Comune di Acquaviva, Austacio Busto, Assessore all'Urbanistica, Mariella Nardulli, Assessore alla Cultura, e la partecipazione di: Mario Lerario, Commissario del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (Mipaaf), Luca Limongelli, Dirigente Sezione Risorse Idriche Regione Puglia, Michele Calderoni, Responsabile Fondi Comunitari Sezione Risorse Idriche, Francesca Portincasa, Responsabile Reti e Impianti per AQP spa, Enrico Nerilli, membro dell'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (IAMB), Rocco Carella, Dottore di ricerca in studio e progettazione del paesaggio e consulente ambientale, Leonardo Lorusso, Dottore forestale esperto in ecologia delle aree urbane.
Il secondo sarà un convegno artistico internazionale in doppia lingua (IT/EN) -18 settembre, Cassano delle Murge, BA- moderato dal Direttore della Consulenza Scientifica, Giosuè Prezioso, con gli interventi di: Vito Lionetti, Sindaco di Cassano delle Murge, Liliana Tangorra, Consulente Scientifico, Massimo Nardi, Curatore, Nicolas Ceruti, Direttore Artistico di HABITAT_Scenari Possibili.
All’appuntamento seguirà la premiazione per il riconoscimento “Apulia Land Art Festival – IV edizione” istituito con il patrocinio dell'Istituto di Cultura Italiana a Cracovia e di “Vivere Italiano”, un'azienda che ha fatto del buon gusto made in Italy il suo punto di forza.
Il prestigioso riconoscimento darà l'opportunità al vincitore del Festival di proporre il prorpio lavoro all'interno del bellissimo palazzo dell'Istituto di Cultura Italiana a Cracovia in occasione dell'apertura di un nuovo store “Vivere Italiano”. Sarà infatti Massimiliano Madio, tra i soci dell'azienda, a presiedere la giuria di esperti in rappresentanza di importanti realtà dell’arte e della critica italiana così composta: Prof.ssa Christine Farese-Sperken (Prof. Associato di Storia dell’Arte Contemporanea, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”), Prof. Raffaele Passerini (Direttore Didattico, Roma Film Academy), Dott.ssa Antonella Gaeta (Giornalista e Critica Cinematografica), Dott.ssa Maria Fortino (Project Manager, Apulia Land Art Festival) e Francesco Arena (artista-ambasciatore Puglia).
Dopo aver partecipato a importanti esperienze all'estero (Expo Milano, Festival del Cinema di Cannes), invitato esperti formatisi presso prestigiosi istituti nazionali ed internazionali (“Christie’s”, “Sorbonne”, “Goldsmiths”, “La Sapienza”, “Central Saint Martin”, ecc.) e raggiunto riconoscimenti nell’operato delle tre edizioni passate (l’“Europarc Federation” recognition) Apulia Land Art Festival, residenza d’arte, battezza quindi la sua quarta edizione annoverando, fra gli obiettivi, quello di promuovere il territorio attraverso l’arte, la ricerca e la cultura, ispirandosi – seppur rivisitando – alle righe del manifesto Land Art che gli dà i natali.
Il Festival ha ottenuto il riconoscimento della Carta CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile) del Parco Nazionale dell'Alta Murgia ed il patrocinio dei Comuni di Cassano delle Murge e Acquaviva delle Fonti.
Evento realizzato con la collaborazione di: Roma Film Academy, Banca BCC di Cassano delle Murge, Agriturismo Amicizia di Pierino Caponio, Cantina Sociale Gentile, De Mura Interior Art Design srl e Ugo La Pietra, Nicola Surico Messaggi Edizioni, Officina CETS, Cooperativa Ulixes, Rerum Puglia, Club Per l'Unesco di Cassano delle Murge. Pro Loco Cassano, Ufficio IAT e Pro Loco Acquaviva delle Fonti, Ass. Amici di Tutti, Gruppo C. a P. Onlus, Masseria dell'Artista, Boutique Felice Casucci. Media Partner “Il Sito dell'Arte”.