Aperitivi Culturali – Davide Benati

Milano - 24/09/2014 : 24/09/2014

Sandro Parmiggiani, critico d’arte e curatore, terrà una conversazione aperta al pubblico con l’artista emiliano Davide Benati ed Egidio Fiorin, fondatore e direttore di Colophon Edizioni per presentare il libro d’artista realizzato da Davide Benati - edito da Colophonarte - Tucidide – Benati “La Guerra del Peloponneso”.

Informazioni

  • Luogo: ARTCURIAL
  • Indirizzo: Palazzo Crespi, Corso Venezia 22 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/09/2014 - al 24/09/2014
  • Vernissage: 24/09/2014 ore 18,30
  • Autori: Davide Benati
  • Generi: incontro – conferenza, serata – evento
  • Uffici stampa: PAOLA C. MANFREDI STUDIO

Comunicato stampa

Milano, 18 settembre 2014 – Artcurial inaugura la nuova stagione di attività con un nuovo appuntamento del calendario “Aperitivi Culturali”. Avviati lo scorso anno da Artcurial per contribuire allo scambio di idee in ambito artistico, gli Apertitivi culturali sono incontri di approfondimento tenuti da protagonisti del panorama artistico contemporaneo, chiamati a confrontarsi su tematiche specifiche



Mercoledì 24 settembre alle 18.30 Sandro Parmiggiani, critico d’arte e curatore, terrà una conversazione aperta al pubblico con l’artista emiliano Davide Benati ed Egidio Fiorin, fondatore e direttore di Colophon Edizioni per presentare il libro d’artista realizzato da Davide Benati - edito da Colophonarte - Tucidide – Benati “La Guerra del Peloponneso”.

Questa speciale pubblicazione vuole rendere omaggio allo storico ateniese con un’edizione d’artista che interessa i capitoli 36, 37 e 38 del Libro Secondo de La Guerra del Peloponneso. Basati sulle vicende dei primi tre anni di scontri, i tre capitoli contengono parte del celebre “Epitafio di Pericle”, rivolto ai caduti nel corso del primo anno di guerra. Sebbene si tratti di un’orazione funebre, il testo introduce elementi determinanti per l’ideologia democratica occidentale, al punto da ispirare i discorsi pubblici di grandi statisti quali Abramo Lincoln e John Fitzgerald Kennedy.
Davide Benati ha realizzato per l’occasione due incisioni all’acquatinta che raffigurano soggetti naturali estremamente eleganti dalle colorazioni tenui e finemente modulate che, grazie all’utilizzo sapiente della tecnica incisoria, evocano la particolare leggerezza caratteristica delle sue opere pittoriche.

L’incontro è aperto gratuitamente al pubblico fino a esaurimento posti.
E’ consigliabile la prenotazione (Tel. +39 02 49763649 oppure [email protected]).+39 02 49763649
Al termine della presentazione sarà offerto un aperitivo.


“Con le mostre in anteprima, le giornate di expertise gratuite e “Collezionismi”, serie di incontri a tema dedicati alla scoperta e approfondimento di ambiti di collezionismo specifici, “Aperitivi Culturali” va ad arricchire il già ricco ed eterogeno programma di iniziative che Artcurial desidera offrire nella propria sede milanese al grande pubblico” Gioia Sardagna Ferrari, direttrice della sede milanese di Artcurial.

SCHEDA DEL LIBRO D’ARTISTA

Tucidide – Davide Benati, la guerra del Peloponneso
dal Libro Secondo (36, 37, 38) de La guerra del Peloponneso

Collana Mono Logo
Formato cm 50 x 34
40 pag.
Tiratura 55 + XXV, più 2 ad personam
Testo originale fotoinciso da cliché
Testi in quattro versioni: versione in inglese (di Thomas Hobbes), francese, tedesco, italiano, spagnolo e catalano composti da Rodolfo Campi in Garamond c 14
Stampati da Tipoteca Italiana Fondazione su carta in puro cotone Amatruda di Amalfi da 200 g
Tiratura 55 + XXV, più 2 ad personam
Con due incisioni all’acquatinta di Davide Benati, numerate e firmate dall’artista.
Stampate da Roberto Giudici
Legatura originale di Sandro Francescon


DAVIDE BENATI, CENNI BIOGRAFICI
Nato a Reggio Emilia il 23 febbraio 1949, Davide Benati si forma tra Milano e Bologna. Fondamentale per la definizione della sua poetica è il viaggio in Nepal compiuto nel 1977 che arricchisce il suo immaginario, già ampiamente influenzato da suggestioni provenienti dalle culture cinesi e giapponesi. La sua fascinazione per l’estremo Oriente non riguarda solo i riferimenti iconografici e stilistici, ma anche gli strumenti della creatività orientale, come la carta. Nelle sue opere il supporto cartaceo, infatti, acquisisce un’importanza determinante: le fibre naturali sono poste in stretta relazione con le forme semplici delineate dalla sua pittura, la cui espressiva leggerezza, dovuta alle velature pittoriche, è potenziata attraverso la sovrapposizione di più fogli dipinti.


ARTCURIAL
Fondata nel 2002, Artcurial è oggi leader tra le case d’asta francesi, con 123 aste organizzate da oltre 27 dipartimenti specifici. Nel 2013 la casa d’aste ha raggiunto, complessivamente, un ammontare di vendita totale pari a € 178.1 milioni con un incremento del 24% rispetto al 2012. In particolare, Artcurial ha battuto la terza cifra più alta dell’anno con la scultura La Rivière di Aristide Maillol, aggiudicata a più di 6,1 milioni di euro. Nel 2014, Artcurial prosegue il trend di crescita, rafforzando gli ambiti relativi al ventesimo secolo con i nuovi dipartimenti: Fotografia, Limited Editions e Arte Tribale. Artcurial, inoltre, conferma la propria posizione di leader nel mercato europeo nel settore dei Fumetti, del collezionismo d’auto in Europa continentale, dei gioielli e orologi in Francia e a Monte Carlo e la pittura degli antichi maestri a ParigiCon una forte propensione internazionale, Artcurial rafforza la sua presenza all’estero con uffici dedicati a Milano e a Bruxelles, organizzando esposizioni itineranti negli Stati Uniti e in Asia.
Gioia Sardagna Ferrari dirige la sede italiana di Artcurial, inaugurata nel 2012 presso Palazzo Crespi in Corso Venezia 22. La sede italiana presenta mostre in anteprima delle aste di prestigio di Parigi (in aprile e in novembre) e mostre temporanee di collezioni private di grande pregio e interesse, altrimenti non visibili dal pubblico; promuove giornate di Expertise gratuite, con il coinvolgimento degli esperti dei 26 dipartimenti di cui la casa d’aste si occupa e occasioni di dibattito, con incontri e conferenze aperti al pubblico, come i cicli “Collezionismi” e “Aperitivi Culturali”.
La presenza continuativa e permanente in Italia di Artcurial consente anche di stabilire più stretti legami con i numerosi clienti italiani che ogni estate si danno appuntamento a Montecarlo, in occasione delle aste di gioielli e orologi.