Antonio Pannullo – I want you

Pagani - 27/09/2013 : 27/10/2013

Il linguaggio degli occhi e dei corpi ammiccanti e sensuali che Antonio Pannullo cattura nel buio delle notti mondane ce lo ripropone con estrema naturalezza ed immediatezza con una tecnica fluida e vibrante al tempo stesso.

Informazioni

  • Luogo: BACCARO - ART GALLERY
  • Indirizzo: Via Carmine 66 - Pagani - Campania
  • Quando: dal 27/09/2013 - al 27/10/2013
  • Vernissage: 27/09/2013 ore 20
  • Autori: Antonio Pannullo
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Colori da caricare, contrasti da acuire, trucchi pesanti e sorrisi tristi da trasformare in linee: forse è questa l’unica strada possibile per dare dignità a una trasgressione di plastica figlia dei rotocalchi di costume, costruita (e demolita) da fotografi cresciuti a pane e Corona (Fabrizio), gente che concepisce solo fondali claustrofobici fatti di neon, specchi e luci strobo. L’unica. Mettere le mani sull’ovvio, accentuarne i caratteri, svuotarlo di ogni valenza sociale, renderlo pura immagine. Eccedere col finto eccesso. Strumentalizzarlo

Ecco allora che il sudore diventa luce, che il giallo della birra diventa giallissimo, che corpi magri e nervosi diventano materia, nient’altro che materia. Il buio di fondo dei club notturni, i flash che accecano, quel disperato (indotto) bisogno di disinibizione fanno il resto. E in quel territorio neutro che è l’arte, la conservazione e la patetica voglia di divertirsi (a tutti i costi) diventano oggetto di studio per Pannullo, che da soggetti seducenti e disperati estrae vuoti, luci e ombre creando forme che riacquistano un senso e comunicano desiderio. I want you, appunto. Play it loud.

Luca Frazzi _Rumore magazine

Un modo essenziale ed universalmente riconosciuto per esprimere e comunicare un desiderio, una passione, un'emozione: pollice, indice e mignolo che si sollevano contro il frastuono della contemporaneità, oltre qualsiasi oggetto mediatico e tecnologico. A quello simbolico si aggiunge il linguaggio degli occhi e dei corpi ammiccanti e sensuali che Antonio Pannullo cattura nel buio delle notti mondane e ce lo ripropone con estrema naturalezza ed immediatezza con una tecnica fluida e vibrante al tempo stesso.

Annalucia Liguori



special thanks

massimo bisogno and family per il supporto ultraventennale

mimmo e teresa di mite grafica

simonetta pagliuca per lo splendido lavoro grafico

francesco palumbo e il suo regno

for more info

http://www.metooo.it/IWANTYOU



www.antoniopannullo.it

www.facebook.com/blacky.mole