Antonello Scotti – Aleatoria quiete

Saviano - 22/12/2018 : 22/01/2019

Alla Saaci Gallery a Saviano, Napoli, sarà presentato Aleatoria quiete l’ultimo lavoro di Antonello Scotti.

Informazioni

  • Luogo: SAACI GALLERY
  • Indirizzo: via Padre Girolamo Russo 9 - Saviano - Campania
  • Quando: dal 22/12/2018 - al 22/01/2019
  • Vernissage: 22/12/2018 ore 19
  • Autori: Alessandro Scotti
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Sabato 22 dicembre alle ore 19.00 alla Saaci Gallery a Saviano, Napoli, sarà presentato Aleatoria quiete l’ultimo lavoro di Antonello Scotti. Questo è stato pensato come lavoro site specific. È un’opera strutturata come un cantiere visivo-sonoro-ambientale. Le stanze sono immaginate facendo dialogare, la frase di Anassimandro sull’origine del cosmo, un frammento di video girato da Filippo Scotti all’età di otto anni accompagnato dalla voce di Claudia Evangelista e Eugenia Scotti, il tutto elaborato dal sound designer Pasquale Aprile, con un muro fatto costruire in loco

Il testo di Flavia Alfano, che accompagna la mostra, indica “…Il muro come la base semplice, essenziale; è un fondo, sul quale sono presentati, a guisa di principi originari, due ritratti, sotto l’impietosa e sgradevole luce di un faro predisposto dagli operai per lavorare.“. Quest’idea provvisoria di casa, vuole essere metafora, nel senso greco di traslocare, quindi spostarsi da luoghi e tempi per proseguire nell’esistenza aperta di rinnovate parole. È un omaggio alla casa di dentro, è una sublimazione dell’oggettualità, della “cosalità” degli eventi, pervasi dalla fallacia dell’esistenza. “Non c’è un percorso e men che mai una narrazione, piuttosto un riservato monito, un discreto viatico che accompagna l’uomo che indosserà le grandi ‘scarpe’, disposte in un angolo della stanza, ed avanzerà barcollando nel cantiere ancora fresco”. È un tentativo di riappropriarsi della propria storia all’interno di un flusso apparentemente indistinto. È un dialogo tra la propria memoria familiare e il suo futuro, in collisione continua con la matericità del mondo. È un momento simbolico dove i segni esplicitati sono sempre tesi a stare in bilico, in un’attesa che accada qualcosa.
“Lontano, in un altro spazio, echeggiano già le prime prove di vocalizzi e ancora parte un nuovo e medesimo ciclo, un altro tragitto ricomincia dalla voce: questa notte non ho sentito cani abbaiare.”

Questo lavoro è stato possibile grazie a:
Massimo Sciopero sponsor tecnico con SOGEMA costruzioni srl di Pomigliano d’Arco ed i suoi collaboratori Domenico Di Monna, Franco Cerbone e Clemente Castaldo.
Antonella Cristiani e Salvatore Sodano i quali senza di loro non sarebbe stato possibile il pensiero di questo altro abitare.
Ciro Avilio con dwood.it
Marco Spatuzza persona rara - Fuorigamut
Mario palermo corniciaio acuto
Emanuela Di Guglielmo per aver tradotto in immagine il tempo del cantiere.
Pasquale Aprile sound designer
Andrea Bove amico e artista vero
Flavia Alfano per la cura nell’ascoltare e nell’aver tradotto in parole il senso di questo tentativo
Sabato Angiero per la disponibilità e sensibilità e per il coraggio che profonde in questo suo progetto della Saaci / Gallery
Giampiero Malet per i suoi ulivi che come lui si inerpicano per i pendii della vita
Claudia Evangelista per la sua voce di grazia
Eugenia, Filippo, Gennarina: senza di loro nulla sarebbe stato possibile.