Antiquariato e Arte Orientale

Firenze - 14/11/2014 : 14/11/2014

Questa asta di novembre presenta opere importanti e rare sia di Antiquariato che di Arte Orientale.

Informazioni

  • Luogo: CASA D'ASTE - GALLERIA PANANTI
  • Indirizzo: Via Maggio 28/28a - 50125 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 14/11/2014 - al 14/11/2014
  • Vernissage: 14/11/2014 ore 11
  • Generi: asta

Comunicato stampa

La Galleria Pananti Casa d’Aste, organizza per venerdì 14 novembre, un’importante vendita di Antiquariato e Arte Orientale. L’esposizione delle opere si terrà a Firenze da giovedì 6 a giovedì 13 novembre, con orario 10 – 13 e 14 – 19.
L’Asta orientale verrà battuta alle ore 11 di venerdì 14 novembre, mentre l’antiquariato sarà battuto alle ore 16.

Questa asta di novembre presenta opere importanti e rare sia di Antiquariato che di Arte Orientale.
I lotti (dal n.1 al 144 dell’Arte Orientale) appartengono tutti ad una collezione iniziata negli anni Settanta del Novecento

Una raccolta sui generis, però, poiché essa è stata formata sul campo, ovvero visitando personalmente quei paesi nei quali questi manufatti sono stati realizzati, e poi usati.
Prima che collezionisti, Antonio Barletti e Enzo Squilloni sono stati viaggiatori, viaggiatori armati di macchina fotografica. Viaggiatori nello ‘stile’ di Folco Quilici e di Fosco Maraini, ad esempio Maraini, in particolare, toscano come loro, fu insieme studioso, scrittore esploratore e fotografo: le sue immagini sul Tibet sono capolavori che hanno senz’altro influenzato Barletti e Squilloni nelle loro imprese. E’ perciò particolarmente significativo che i due collezionisti abbiano deciso di stampare dalle lastre originali alcune delle foto del Maestro offerte in asta in questa occasione (dal lotto 112 al lotto 144). Segnaliamo inoltre un raro e bellissimo Completo iniziatico rughien, costituito da 11 pezzi, ovvero un grembiule nero raffigurante Mahakala (la versione Buddhista di Shiva), un cappello ornato di teschi, una coppia di orecchini a pendente, due coppie di bracciali e due collane. Gli accessori sono tutti lavorati in ossa umane con grande dovizia di particolari, e raffigurano divinità tantriche, ed in particolare le Dakini (spiriti femminili), (lotto 100 stima € 5.000/8.000); una Coppia di candelieri in giada verde pallido, costituiti da cinque pezzi assemblati lungo un perno in ottone, Cina XVIII sec. (lotto 198 stima € 10.000/20.000); una Pagina miniata, raffigurante un personaggio maschile, Persia, XVI - XVII secolo; cm. 21,5x14 (lotto 199 stima € 800/1.200)

Fra le opere dell’Antiquariato indichiamo prima fra tutte quella di Baldassarre Franceschini detto Volterrano: ASSUNZIONE DELLA VERGINE (primo bozzetto per il soffitto della Santissima Annunziata a Firenze), 1670 ca. “il bozzetto è modello preparatorio definitivo per la tela con l’Assunzione collocata intorno al 1670 nel soffitto della SS. Annunziata, proveniente dalla collezione Corsini di Firenze e da identificare con molta probabilità con il bozzetto citato dal Baldinucci già conservato nella raccolta del conte Giulio Cesare di Novellara.”. L’opera è un olio su tela, cm. 104,5x77 (lotto 617, stima € 18.000 / 22.000)
Inoltre: un PORTALE in noce a due ante con specchiature in acero decorate a grottesche inquadrate da colonne con intagli della seconda metà XIX sec. cm.350x165x25 (lotto 607, stima € 22.000/ 28.000); di notevole pregio un tondo in olio su tela raffigurante SAN GIOVANNI EVANGELISTA di Scuola Fiorentina cm. diam. 80 (lotto 614, stima € 6.000,00 / 8.000,00); di Charles Beschey, un singolare VILLAGGIO FLUVIALE olio su tavola, cm. 22,5x31,5 (lotto 615, stima € 5.000/ 10.000); suggestivo e affascinante il PAESAGGIO CON ALBERI E FONTANA di Bartolomeo Pedon, olio su tela, cm. 87x115, (lotto 616, stima € 8.000/ 10.000)