Anna Scalfi Eghneter – S’ils n’ont pas de cerfs

Nichelino - 08/11/2014 : 08/11/2014

Il calendario del programma artistico di Stupinigi Fertile si conclude con la performance S'ils n'ont pas de cerfs, qu'ils chassent des princesses, opera di Anna Scalfi Eghneter.

Informazioni

Comunicato stampa

Si conclude in occasione di Artissima il programma artistico di Stupinigi Fertile, a cura di Rebecca De Marchi, nell’ambito della collaborazione con Eco e Narciso il programma di arte pubblica della Provincia di Torino, con S’ils n’ont pas de cerfs, qu’ils chassent des princesses performance e installazione di Anna Scalfi Eghenter



Stupinigi fertile è il progetto della Città di Nichelino e dell’Associazione Stupinigi è…, sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, diretto e coordinato da Stefano Olivari e Isabella De Vecchi, che ha come obiettivo la valorizzazione del patrimonio rurale e agricolo del sistema territoriale di Stupinigi, per ridefinire l’unità semantica di un paesaggio che, nonostante le sue alterazioni, sorprende ancora per eccezionalità e coerenza. L’agricoltura è stata scelta come elemento fondante intorno al quale ritrovare una coscienza di luogo condivisa, che inneschi sinergie tra risorse agricole, cittadini, beni patrimoniali, economia e fruizione dei beni storico-artistici del territorio. Il progetto Stupinigi fertile prevede la creazione di uno spazio di accoglienza nei poderi, la comunicazione territoriale, eventi artistici e culturali, percorsi di agricoltura sociale e la valorizzazione delle trasformazioni fisiche in atto.

L’installazione S’ils n’ont pas de cerfs, qu’ils chassent des princesses definisce lo spazio espositivo di Eco e Narciso nell’area Musei in Mostra di Artissima dal 6 al 9 novembre 2014. La performance, si terrà presso il Parco di Stupinigi sabato 8 novembre 2014 alle ore 10,30.

L’opera di Scalfi Eghenter sottolinea il dialogo tra la Palazzina di Caccia e il circostante Parco, secondo il disegno originario juvarriano, ripercorrendo il rituale venatorio a partire dal ciclo delle "Vedute di caccia" di Vittorio Amedeo Cignaroli conservate nella Sala degli Scudieri.
Le prospettive del territorio di Stupinigi presenti nel ciclo del Cignaroli sono ricalcate fotograficamente, registrando la dimensione paesaggistica attuale con un rimando affabulatorio alle scene di caccia: una figura femminile compare nelle vedute muovendosi su trampoli che lasciano a terra le impronte di un cervo, in assenza del quale sarebbe ella stessa cacciata.
Le fotografie sono presentate nell’area Musei in Mostra in uno spazio-maquette della Sala degli Scudieri.
Il filtro dell'arte contemporanea con un processo concettuale e performativo riattiva la storia e la cultura del paesaggio di Stupinigi, e lo scarto installativo connette l'architettura barocca alla spazio espositivo della fiera portando in mostra il museo. E con il museo, il paesaggio culturale a cui è indissolubilmente legato, svelato e fatto riscoprire dall'opera dell'artista in un inabissamento della mise an abyme, che termina -o inizia- con il pubblico presente nel Parco di Stupinigi a seguire la performance. Spettatore del rituale estetico e politico della caccia, e dell'arte.

Le inquadrature scelte dall’artista per l’installazione fanno capo al suo lavoro Caccia alla veduta. Una escursione anacronistica dove rintracciare all'interno del paesaggio il luogo e la prospettiva in cui una veduta fu dipinta e tramandata nella storia dell'arte. Il progetto di Anna Scalfi Eghenter viene proposto anche a Stupinigi invitando il visitatore del Parco a percorrere le rotte guidato da una mappa che ne svela già il «… tesoro tacito della storia che avanza nel quotidiano, rivelato dallo sguardo di chi l'ha ritratto altrove nel tempo».

ANNA SCALFI EGHENTER (Trento, 1965)
Anna Scalfi Eghenter usa la pratica artistica come uno strumento per intervenire nel laboratorio del reale. La formazione sociologica orienta la sua ricerca verso una sperimentazione organizzativa che incrocia le regole del campo con i confini dell’agire concesso. Artista indipendente, include nel lavoro l’intero processo di costruzione, rapportandosi al territorio, alla produzione e alle istituzioni come elementi costitutivi del progetto stesso.


INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Installazione
Artissima
Area Musei in Mostra | Spazio Provincia di Torino / Eco e Narciso
OVAL – Complesso Lingotto Fiere, via Giacomo Mattè Trucco 70
Giovedì 6 novembre 2014, su invito
Da venerdì 7 a domenica 9 novembre 2014 ore 12,00 – 20,00
Ingresso a pagamento (www.artissima.it)

Performance
Parco di Stupinigi
sabato 8 novembre 2014 ore 10,30
(ritrovo al parcheggio alle ore 9,45*)

La performance si terrà all’aperto presso il Parco di Stupinigi, si consiglia di indossare abiti comodi.

Navetta a disposizione con partenza da Torino da piazza Carlo Emanuele III alle ore 9,15 (sino a esaurimento posti). Per prenotazioni scrivere a [email protected], entro giovedì 6 novembre 2014, indicando nome, cognome, indirizzo e-mail, numero di cellulare. Rientro previsto per le ore 13,00 con fermata intermedia all’OVAL e arrivo in piazza Carlo Emanuele III.
Per chi volesse raggiungere il luogo della performance autonomamente, ritrovo alle ore 9,45 presso il parcheggio del Parco, sulla SP143 direzione Orbassano (cfr mappa)*.
In caso di maltempo consultare il sito www.stupinigifertile.it
In occasione della performance sabato 8 novembre, seguirà un assaggio di prodotti a km0 selezionati da Coldiretti Torino.
Ingresso gratuito