Andrea Panarelli – dai fuoco, una riflessione scongiunta

L’Aquila - 10/07/2020 : 18/07/2020

“dai fuoco, una riflessione scongiunta”, piccola personale dell’artista Andrea Panarelli.

Informazioni

  • Luogo: VARCO LABILE
  • Indirizzo: Via Giuseppe Verdi 6/8 - L’Aquila - Abruzzo
  • Quando: dal 10/07/2020 - al 18/07/2020
  • Vernissage: 10/07/2020 ore 18
  • Autori: Andrea Panarelli
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Aperta fino al 18 luglio 2020, 20:00 / 23:00

Comunicato stampa

Sarà presentata venerdì 10 luglio, dalle 18 presso VarcoLabile sito in via G. Verdi 6/8, L’Aquila), “dai fuoco, una riflessione scongiunta”, piccola personale dell’artista Andrea Panarelli.

“Dai fuoco” commenta l’autore “è l’incipit all'esigenza di una spontanea espressione. Il corpo dei lavori, composti da opere pittoriche e scrittura, si potrebbero considerare come un’unica grande opera frastagliata, dove immagini pittoriche e parole tentano una coesione.
Scrivere una parola per poi cancellarla e riscriverla, ancora, e ancora un’ulteriore volta, ha in sé l’intento di scavare sempre più a fondo il suo significato più intimo, abbandonando un fatto meramente estetico

Quante volte è necessario scrivere la parola foglia caduta per farla diventare una foglia caduta? O poi assomiglia ad una montagna? Ed il mare?”

L’esposizione sarà visitabile fino al 18 luglio, tutti i giorni dalle 20:00 alle 23:00.

“Dai fuoco” è la prima di quattro mostre personali organizzate. Gli artisti Daniele Giuliani, Stefano Divizia e Riccardo Chiodi saranno i prossimi autori a presentare i loro lavori negli spazi di VarcoLabile.

Le quattro mostre sono sostenute dallo sponsor tecnico “Firma” di F. Marchitelli & C. snc, Corniceria D’Arte dal 1995.

Andrea Panarelli, classe 1975, nato a Zurigo ed un’infanzia vissuta tra la Svizzera e l’Italia, studi in The Florence Academy of Art, la pittura la sua prima grande passione è affiancata da installazioni e video.
Il paesaggio - fisico, mentale ed emozionale - il cinema, la società, la propria storia personale e familiare diventano nelle sue mani elementi da modificare per rileggere la realtà.
Nel 2015 avvia V.ar.co., spazio espositivo nel centro storico della città di L’Aquila, tramutando il nome e la mission organizzativa dello stesso spazio nell’attuale VarcoLabile.it