Andrea Lanini – Metamorfosi

Roma - 04/05/2014 : 24/05/2014

Un articolato percorso che si dipana in tre passaggi a partire da un'installazione outdoor/indoor, un video e un Quaderno/Libro d'artista per conformarsi in una sorta di narrazione ipertestuale.

Informazioni

  • Luogo: STORIE CONTEMPORANEE
  • Indirizzo: Via Alessandro Poerio, 16/B 00152 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 04/05/2014 - al 24/05/2014
  • Vernissage: 04/05/2014 ore 11
  • Autori: Andrea Lanini
  • Curatori: Anna Cochetti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mar, mer, ven 17-19, gio 11-13, sab per appuntamento
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Domenica 4 Maggio 2014, alle ore 11.00, il Progetto STORIECONTEMPORANEE, a cura di Anna Cochetti, ospita nello spazio Studio Ricerca e Documentazione di Via Poerio 16/B le “Metamorfosi” di Andrea Lanini, complessa “narrazione intorno all’Aesthetica”, che accoglie e accompagna il visitatore in un immaginario viaggio iniziatico dentro i territori d’affezione dell’Arte, gli archetipi mitologici e i sussulti della memoria, attraverso un articolato percorso che si dipana in tre passaggi a partire da un’installazione outdoor/indoor, un video e un Quaderno/Libro d’artista per conformarsi infine in una sorta di narrazione ipertestuale in permanente circolarità



Artista colto e raffinato, quanto dissimulato in un intenzionale understatement, Andrea Lanini ha sviluppato negli anni la sua ricerca intorno all’indagine sui rapporti tra estetica, letteratura e società, in particolare riflettendo e sottolineando le condizioni di aporia, anomalia e anomia circa lo statuto dell’Arte e lo status dell’artista nella società contemporanea, costruendo un linguaggio che – inserendosi nella più provocatoria linea delle Avanguardie novecentesche – ha privilegiato azioni performative effimere e installazioni provvisorie, preferibilmente in contesti metropolitani, assumendo le tecniche e le modalità dell’assemblaggio e della contaminazione di materiali autres, di disegno e scrittura.

La favolosa Ignatia Aesthetica, dalle prodigiose qualità, è il soggetto protagonista dell’affabulazione che Andrea Lanini rappresenta per STORIECONTEMPORANEE, creando un’inedita installazione in situ, che dallo spazio aperto distende le sue propaggini a saturare lo spazio chiuso dello Studio, quasi un’effimera camera picta “alla maniera di” Correggio e Parmigianino, dove conservare pudichi frammenti di memorie e affezioni, a inverare in sostanza e forma le visionarie narrazioni del Quaderno/Libro d’artista, che trovano speculare rimando nelle archetipiche metamorfosi cui dà corpo il Video, dove, assumendo la strategia del rovesciamento, si mette in scena all’inverso la mitologica fabula del Cervo/Atteone.
Catalogo in Mostra.