Amighetto Amighetti (1902 -1930)

Poggio a Caiano - 15/03/2018 : 15/04/2018

il Museo Soffici e del ’900 italiano ospiterà alle Scuderie Medicee Amighetto Amighetti (1902-1930), una mostra antologica dedicata a un artista di indubbio e precoce talento, scomparso a soli 28 anni, che ha lasciato un’eredità pittorica di grande interesse.

Informazioni

Comunicato stampa

Da sabato 17 marzo il Museo Soffici e del ’900 italiano ospiterà alle Scuderie Medicee Amighetto Amighetti (1902-1930), una mostra antologica dedicata a un artista di indubbio e precoce talento, scomparso a soli 28 anni, che ha lasciato un’eredità pittorica di grande interesse.

L’esposizione, promossa dal Comune di Poggio a Caiano con la curatela di Franco Dioli, rende omaggio attraverso 45 opera a un pittore ingiustamente dimenticato che ha segnato un percorso di eccellenza nel panorama artistico del primo ‘900

Ligure di nascita, ma poggese di adozione (vi sono nati il padre e la madre e qui riposa, nel cimitero comunale) Amighetti a soli 26 anni partecipò per la prima volta alla Biennale di Venezia e vi tornò anche due anni dopo, ma nello stesso anno venne a mancare per una grave malattia.

Quello del Museo Soffici e del ‘900 italiano è il felice recupero di un artista che stupisce per la personalità e la tecnica padroneggiata già da giovanissimo ed è una mostra che permette di ampliare la conoscenza dell’arte del Novecento, un secolo del quale il Museo è interessato a indagare e valorizzare risvolti e contenuti sotto il profilo artistico e culturale.