Alessio Vaccari

Bolzano - 08/04/2016 : 26/04/2016

La mostra presso la Galleria Leonardo di Bolzano si compone di venticinque lavori tratti dall’ultima produzione dell’artista, oli su tavola e tela e alcuni pastelli su carta.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA LEONARDO
  • Indirizzo: Via Leonardo da Vinci 16 - Bolzano - Trentino Alto Adige
  • Quando: dal 08/04/2016 - al 26/04/2016
  • Vernissage: 08/04/2016 ore 18
  • Autori: Alessio Vaccari
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Lun - Ven : ore 10.00 -13.00 / 16.00 - 19.00 Sabato: ore 10.00 - 12.00
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

“Vi è una prassi molto particolare che consiste nel dipingere cose minime per raggiungere intensità massime. E’ questo il modo operativo di Alessio Vaccari. Il meccanismo psichico di per sé potrebbe apparire assai elementare: prendere un oggetto della vita quotidiana, isolarlo come se fosse sotto l’occhio attento d’ un osservatore da laboratorio, interrogarne il significato, definirne ciò che i filosofi tedeschi chiamano la Gestalt, l’identità percepita, e infine restituirne l’ anima con una pittura attenta e precisa

E’ un lavorio che richiede una concentrazione mentale portata alle sue estreme conseguenze.”



“…un Vaccari solitario e attento un elemento che traspare immediatamente, ed è quello della costante introspezione. L’ oggetto guardato, descritto, plasmato è in verità, come per la Gestalt, un Gegenstand, un elemento che la personalità tange, anzi contro il quale la personalità tange. In quanto qui il percorso visivo non è affatto meramente descrittivo, o meglio ancora proiettivo. L’ immagine si forma per riflesso, come fosse speculare nella coscienza. E questa specularità si fa speculazione riflessiva al punto che sembra avere una conseguenza ineluttabile nei ritratti e negli autoritratti. E’ lei, la presenza femminile che viene sbirciata nello specchio ed è lui il pittore che si autoritrae a sua volta speculare.

Il microcosmo apparentemente chiuso di Vaccari si apre così allo sguardo degli altri. Si fa garbatamente esibizionista. E lascia con garbo penetrare l’ occhio di chi guarda l’opera finita, anzi lo invita a sbirciare, a decifrare il ritmo della pittura che sostiene la narrazione. La poesia è intuizione, la genera, talvolta la richiede.”

La mostra presso la Galleria Leonardo di Bolzano si compone di venticinque lavori tratti dall’ultima produzione dell’artista, oli su tavola e tela e alcuni pastelli su carta.