Alessio Ceruti – Deforestaction

Solaro - 24/01/2016 : 20/02/2016

Costruire e distruggere è il tema principale del concept di Alessio Ceruti. L’artista, affascinato da questo processo distrugge per creare, crea per poi distruggere.

Informazioni

  • Luogo: B’ARTE
  • Indirizzo: via Varese 181 - Solaro - Lombardia
  • Quando: dal 24/01/2016 - al 20/02/2016
  • Vernissage: 24/01/2016 ore 18
  • Autori: Alessio Ceruti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da domenica 24 gennaio a sabato 20 febbraio 2016

Comunicato stampa

Costruire e distruggere è il tema principale del concept di Alessio Ceruti. L’artista, affascinato da questo processo distrugge per creare, crea per poi distruggere.
“Sono affascinato quando i materiali cambiano forma e colore in seguito a eventi naturali e non. La mia tecnica si concentra per lo più sulla sovrapposizione dei materiali stessi, a volte impossibili da assemblare e suscettibili ai diversi accorgimenti, che danno vita a un’opera che non ha fine, incompiuta, sempre in evoluzione”


Alla base di tutta la produzione di Alessio Ceruti, sia che si tratti di pittura, scultura, video o installazioni vi è principalmente la relazione/coesistenza tra uomo, natura e società, con un particolare focus sulle problematiche ambientali.
Un altro elemento è la continua indagine e sperimentazione sui materiali naturali e non: terra, sabbia, legno, foglie, carta, cemento, stucco, colle e resine, cenere e plastica; giocando sulla loro fragilità, con la corrosione naturale o forzata. In questo modo l’opera si trasforma fino al suo compimento finale, sul quale agisce, in un secondo momento, l’effetto del tempo.
In DEFORESTACTION, mostra di dipinti e sculture, l’artista evidenzia uno dei problemi ambientali e sociali più importanti, vissuto in prima persona, in Indonesia: la deforestazione abusiva causata dalle piantagioni di Palme da Olio, da cui si estrae l’olio di palma che si trova in molti dei nostri prodotti alimentari, prodotti per la cura della persona, etc.
La palma da cui si estrae questo olio infatti è coltivata soprattutto in Indonesia e Malesia. Per produrre quest’olio vengono distrutti molti spazi di foresta tropicale. È il caso delle ultime foreste dell’isola di Sumatra. In Indonesia vivono oranghi, elefanti, tigri e rinoceronti a cui pian piano viene sottratto spazio vitale. Tanto che degli stessi animali in dieci anni solo rimasti solo a poche centinaia di esemplari. Così l’Indonesia perde foreste, lo dicono i numeri: 50 anni fa il territorio dell’Isola di Sumatra era ricoperto per l’82 per cento di foreste. Nel ’95 la percentuale era scesa già al 52 per cento e si pensa che si azzererà entro il 2020.
“Siamo in un’epoca cieca che distrugge e divora ignorando i diritti umani e ambientali per un puro scopo economico”.
L’artista vuole far rivivere la catastrofe della deforestazione mostrando i suoi risvolti più crudi per sensibilizzare e aggiornare il pubblico sulle problematiche che molto spesso vengono taciute dai media.

L’ARTISTA
Alessio Ceruti nato nel 1980 a Saronno (VA) Italia, vive e lavora tra Italia e Indonesia.
In allegato cs, immagini e locandina dell'evento.