Alessandro Vannini – Il caso Savonarola

Firenze - 21/12/2011 : 31/01/2012

Un lavoro sulla memoria, reinterpretata e rivissuta per conoscere piu' a fondo fatti ed eventi che hanno spesso determinato cambiamenti nella storia. La particolarita' dell'artista sta nel rappresentare un fatto storico attraverso un ciclo di tavole disegnate con maestria interpretativa, che consentono di rivivere vicende tragiche di cui spesso non si ha profonda e completa conoscenza.

Informazioni

  • Luogo: FYR - ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Borgo Degli Albizi 23 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 21/12/2011 - al 31/01/2012
  • Vernissage: 21/12/2011 ore 17.30
  • Autori: Alessandro Vannini
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Introduzione di Giovanni Pallanti

Unendo la straordinaria cultura storica ad altrettanta abilità nel disegnare Alessandro Vannini ha rappresentato, durante il suo personalissimo percorso artistico, antiche vicende storiche che hanno lasciato segni profondi nel territorio fiorentino e toscano.
La sua caratteristica, unica e irripetibile, sta nel rappresentare un fatto storico attraverso un ciclo di tavole, disegnate con maestria interpretativa, che consentono di rivivere vicende tragiche di cui spesso non si ha profonda e completa conoscenza

Attraverso documentazioni e testimonianze di archivio, Vannini indaga i tragici avvenimenti, riproponendoli dal punto di vista delle persone che li hanno vissuti, attraverso le loro emozioni e sconvolgimenti. Un lavoro sulla memoria, reinterpretata e rivissuta per conoscere più a fondo fatti ed eventi che hanno spesso determinato cambiamenti nella storia. I principali temi su cui si è espresso negli ultimi anni sono stati: la battaglia di San Romano (1423), la distruzione degli affreschi del Pontormo in San Lorenzo (16 ottobre 1738), il ‘sacco’ di Prato avvenuto nel 1512.

Oggi lo troviamo immerso nella ricostruzione storica della messa al rogo di Girolamo Savonarola (23 maggio 1498) vicenda che sconvolse e divise la popolazione fiorentina.
Concepita come work in progress aperta a ulteriori sviluppi, la presente iniziativa si propone di funzionare da stimolo su una vicenda della storia fiorentina tuttora mal conosciuta e ancora lontana dall’essere a tutti i livelli risolta. Eretico o Santo? Troppi i documenti distrutti e tanti gli interrogativi ancora oggi inevasi.

Per la durata della mostra, dal 21 dicembre a fine gennaio 2012, Alessandro Vannini continuerà nel completamento del progetto, adattandolo allo spazio e rivestendo interamente le sale del Foyer che per tanti anni hanno ospitato e proposto le opere di affermati artisti; nel contempo si svolgeranno dibattiti, conferenze, incontri musicali e rappresentazioni di danza.
Alessandro Vannini sarà a disposizione per discutere, raccontare e coinvolgere il pubblico nella ricostruzione del tragico avvenimento. (Programma in galleria)