Alessandro Valeri – Sepphoris

Venezia - 07/05/2015 : 22/11/2015

Evento Collaterale della 56. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia.

Informazioni

  • Luogo: MOLINO STUCKY
  • Indirizzo: Fondamenta San Biagio 812 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 07/05/2015 - al 22/11/2015
  • Vernissage: 07/05/2015 ore 18
  • Autori: Alessandro Valeri
  • Curatori: Raffaele Gavarro
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lunven. 918 sab 913 dom. 1418

Comunicato stampa

La storia di un luogo che diventa la storia del mondo e di come e quanto l’arte possa fare
qualcosa di concreto per cambiarlo

Questa è la storia di Sepphoris, un progetto nato da una
visita quasi casuale di Alessandro Valeri nel 2011 all’orfanotrofio di Tsippori, nei pressi di
Nazareth, in Israele: un luogo speciale, situato in un kibbutz ebraico, in un territorio
prevalentemente abitato da arabi musulmani, dove un piccolo gruppo di suore dell’Ordine
delle Figlie di Sant’Anna ha aperto un orfanotrofio che accoglie bambini di tutte le etnie e di
tutte le fedi, nel quale non è praticata alcuna opera di evangelizzazione.
Durante la visita, durata diversi giorni, Valeri scatta una serie di foto della struttura e dei
bambini, cercando di cogliere il senso della straordinarietà di un luogo che sembrava
risolvere tutte le contraddizioni presenti in quella terra, nella costituzione di una semplice
comunità di persone.
Quello è stato l’inizio di un percorso che ha portato negli anni alla decisione di mostrare la
banalità del bene, o della normalità, cercando di dare un contributo diretto al miglioramento
delle condizioni di vita ed economiche dell’orfanotrofio.
L’installazione Sepphoris, allestita nell’atrio interno del Molino Stucky alla Giudecca, è il
risultato della volontà e della tenacia di Valeri, a cui si è aggiunta quella di tanti altri che
hanno deciso di contribuire e di sostenere il progetto.
Quindici tele di tre metri per tre, appese alle travature dell’atrio si avvitano verso l’alto per
venticinque metri, creando una spettacolare vertigine in cui le immagini fotografiche,
completate da interventi pittorici, raccontano la storia dell’orfanotrofio di Tsippori.
Le opere sono state donate all’orfanotrofio, serviranno per ottenere beni di prima necessità e
ristrutturare e sanare parti dell’edificio in cui opera.
L’installazione è accompagnata da un video proiettato in una sala laterale dell’atrio del Molino..
Sepphoris è accompagnata da un catalogo bilingue, introdotto da un testo del curatore, che
contiene la documentazione fotografica delle opere e dei disegni preparatori e le immagini
del backstage del video, a cura di Olivia Arcangeli.
2
Alessandro Valeri vive e lavora tra Narni, Roma e Berlino.
Diplomato presso l’Istituto di Stato per cinematografia e televisione Roberto Rossellini di Roma, ha conseguito il
Master presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma
Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive, tra le quali: “Stai con me” (2014) Medio Area Gallery di
Terni; “Circo” (2013) galleria Il Ponte Contemporanea di Roma; “Panorama” (2013‐2012) Museo PAN di Napoli;
“Elettroshot” (2011) “Cartiere Binda Milano”; “Da un’intuizione teorica” (2011‐2010) docu‐film, nella mostra
“La Transavanguardia Italiana” Palazzo Reale di Milano/MAMBO – Museo d’Arte Moderna (Bologna) ‐ MADRE –
Museo d’Arte Contemporanea Donna Regina (Napoli)/Accademia di San Luca (Roma)/Galleria Nazionale d’Arte
Moderna (Roma); “Esplorazioni” (2000) “Associazione Futuro” (Roma); “Progetto Oreste” (1999) Padiglione
Italia della 48. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia; Biennale dei Giovani Artisti
dell'Europa e del Mediterraneo Roma (1998) ex‐Mattatoio (Roma); “Campagna d’Italia” (1995) presso il Palazzo
delle Esposizioni di Roma.