Alessandro Roma – Slipping

Milano - 01/10/2019 : 07/12/2019

Alessandro Roma ha pensato ad un intervento site specific, in cui la natura e il colore sono assoluti protagonisti (richiamandosi così anche alle campagne pubblicitarie che proprio Franco Maria Ricci ha realizzato per l’azienda negli anni Settanta).

Informazioni

  • Luogo: SCIC
  • Indirizzo: Via Durini 18 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 01/10/2019 - al 07/12/2019
  • Vernissage: 01/10/2019 ore 19
  • Autori: Alessandro Roma
  • Curatori: Irene Biolchini
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Lo show-room di SCIC a Milano è uno spazio molto caratterizzato e conserva al suo interno la forte impronta di Franco Maria Ricci, storico editore - oltre che designer del marchio dell’azienda di Parma. Proprio in Via Durini 18, infatti, Franco Maria Ricci aveva il suo flagship store a Milano e ancora oggi le cucine di SCIC abitano uno spazio popolato da stucchi e fontane

Alessandro Roma ha pensato ad un intervento site specific, in cui la natura e il colore sono assoluti protagonisti (richiamandosi così anche alle campagne pubblicitarie che proprio Franco Maria Ricci ha realizzato per l’azienda negli anni Settanta).

La parete di ingresso si illumina di una pittura muraria in cui il colore e il segno si sovrappongono a un fregio in ceramica, una serie di lastre in cui elementi naturali “fioriscono” in maniera spontanea sulla superficie. L’artista immagina un nuovo ambiente in cui oggetti apparentemente domestici - libri, ceramiche e fiori - invadono lo spazio. Un modo per proporre la sua ricerca in una dimensione privata, incontrando l’ambiente quotidiano degli arredi e creando incontri inaspettati (e nuovi dialoghi). Slipping suggerisce quindi uno scivolamento, la possibilità di perdersi con serenità nel colore e nella forma.

Slipping è il secondo intervento di un concept temporaneo in cui i migliori artisti della scena italiana sono chiamati a dialogare con l’eccellenza del design e dell’arredo dando vita ad uno spazio in cui la creatività invade le pareti. Al termine del periodo di mostra, il 7 dicembre, Alessandro Roma presenterà l’opera che entrerà nella nuova collezione SCIC.

Alessandro Roma (Milano, 1977)

Nato a Milano, ha vissuto a Londra, Berlino e Bruxelles. Artista da sempre interessato alla pittura, nel 2011 inizia ad avvicinarsi alla scultura in occasione della mostra personale Humus al Mart di Trento. Da diversi anni lavora con la ceramica creando degli ambienti installativi in cui le sue composizioni tridimensionali dialogano in maniera sempre più stretta con la pittura. Ha studiato all’Accademia di Brera e successivamente ha partecipato a una residenza artistica alla Künstlerhäuser Worpswede (Germania). Nel 2007 ha preso parte alla IV edizione dell’ International Painting Prize, Diputación de Castellón del Museo de Bellas Artes de Castellón. Il suo lavoro è stato esposto musei e gallerie internazionali tra cui: Biennale di Praga (2009). Tra le sue mostre personali si ricordano: Vertigo. Walking on the edge of the tone, MIC Museo della Ceramica a cura di I.Biolchini, Faenza (upcoming); The vivid dream, Yamamoto Keiko Rochaix gallery, Londra (2017) ; Swamp, Museo di Villa Croce, Genova (2016); One foot in the world and the other in the stillness, Z2o Sara Zanin Gallery, Roma (2016); Solo show Sobering Gallery, Art Brussels, Bruxelles (2015); Solo show, Coburn project, Londra (2015); Locus amoenus, Sobering gallery, Parigi (2014); Organizzazione organica di forme, Contemporary art Museum, Lissone (2014); Enclosure, Paradise Row gallery, Londra (2013); Il sole mi costrinse ad abbandonare il giardino, Brand New Gallery, Milano (2012); Unfolding the Folds, Galerie Alexandra Saheb, Berlino (2011); Sites of action, Scaramouche gallery, New York (2011); Humus, MART di Rovereto (2011).