Alessandro Mattia Mazzoleni – Lacerazioni Contemporanee

Grottaglie - 11/12/2011 : 13/01/2012

La mostra costituisce il primo evento espositivo in Italia della nuova produzione di Mazzoleni dopo il successo conseguito con le mostre allestite presso il Palazzo della Cancelleria a La Valletta a Malta e sull’isola di Gozo presso la Cittadella-Victoria questa estate.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO DE FELICE
  • Indirizzo: Piazzetta Santa Lucia - Grottaglie - Puglia
  • Quando: dal 11/12/2011 - al 13/01/2012
  • Vernissage: 11/12/2011
  • Autori: Alessandro Mattia Mazzoleni
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lunedì 9,30/12,30 ; dal martedì al sabato 10,30/12,30 - 18,30/20.30; domenica e festivi 10,30/12,30- 18,00/21,00
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Si inaugura Domenica 11 Dicembre 2011 alle ore 11.00 presso le sale espositive della Pinacoteca Comunale “Palazzo De Felice” in Piazza S.Lucia a Grottaglie, la mostra “Lacerazioni Contemporanee” dell’Artista torinese Alessandro Mattia Mazzoleni

Con la curatela dell’Associazione Culturale “Eterogenea” di Mesagne nell’ambito del progetto d’arte “Le Ali di Mirna” ideato da Rita Fasano e Vito De Guido, la mostra costituisce il primo evento espositivo in Italia della nuova produzione di Mazzoleni dopo il successo conseguito con le mostre allestite presso il Palazzo della Cancelleria a La Valletta a Malta e sull’isola di Gozo presso la Cittadella-Victoria questa estate , con l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica e del Ministero dei Beni e Attività Culturali. Della sua nuova produzione artistica Mazzoleni afferma che “ le cerniere sono rappresentazioni simboliche del processo unificante in corso nell’universo da sempre e per sempre. L’eterna consapevolezza che nell’unità ogni uniformità che origina duplicazione espressiva anche nell’arte è aborrita. In arte, dal 1900, si è solo sperimentato la diversità dei linguaggi nell’uniformità dei contenuti: una vera “confusione delle lingue”. Perciò intendo con una cerniera ricucire gli spazi aperti da ogni movimento o corrente artistica, sottraendone l’artista antesignano e la sua poetica, dal tentativo uniformante di ogni “ismo”. L’arte è rappresentazione dell’unità celebrata soggettivamente”. La mostra sarà presentata dal critico d’arte Carmelo Cipriani; interverranno all’inaugurazione il Sindaco di Grottaglie Ciro Alabrese, l’Assessore alla Cultura Maria Pia Ettorre e il Presidente dell’Associazione Culturale “Eterogenea” di Mesagne Vito De Guido.