Alessandro Gedda – Tribute toMarilyn

Melzo - 12/06/2012 : 12/07/2012

A cinquant’anni dalla scomparsa dell’inossidabile icona del cinema, arrivano un saggio e una mostra d’arte per rendere omaggio con un grande evento al cinema Arcadia di Melzo alla diva che, più di ogni altra, ha lasciato un segno profondo nell’immaginario collettivo.

Informazioni

  • Luogo: MULTIPLEX ARCADIA
  • Indirizzo: Via Martiri Della Libertà - Melzo - Lombardia
  • Quando: dal 12/06/2012 - al 12/07/2012
  • Vernissage: 12/06/2012 ore 20.30
  • Autori: Alessandro Gedda
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Marilyn Monroe.Il segreto di un mito
A cinquant’anni dalla scomparsa dell’inossidabile icona del cinema, arrivano un saggio e una mostra d’arte per rendere omaggio con un grande evento al cinema Arcadia di Melzo alla diva che, più di ogni altra, ha lasciato un segno profondo nell’immaginario collettivo
Pittura e scrittura s’incontrano al Cinema Arcadia di Melzo (MI)per celebrare il cinquantesimo anniversario della morte dell’indimenticabile Marilyn Monroe.A dare il via a questo happening, evento che poi si svolgerà anche all’Umanitaria di Milano, in altre città italiane e all’estero, sono il saggio di Giuseppe Colangelo e Francesca Porro Io... Marilyn

La vita,il cinema, il glamour (Book Time) e la mostra Tribute toMarilyn, allestita con tele e sculture dell’artista Alessandro Gedda. Significativo riconoscimento alla breve quanto intensa vita dell’attrice più ammirata e discussa di Hollywood,in grado ancora oggi di far parlaredi sé.
L’evento organizzato da Arcadia s’inaugura martedì 12 giugno alle ore 20,30 con l’apertura previewdella mostra di Alessandro Gedda, allestita presso lo spazio espositivo del cinema. Una serie di tele dedicate all’indimenticabile star hollywoodiana dal titolo “Tribute To Marilyn”caratterizzate da una ricercata eterogeneità compositiva e da un gesto pittorico impulsivo. Le opere alternano vibranti combinazioni cromatiche con il rigore di linee tono sutono, in un gioco di rimandi visivicapaci di far affiorare sulla tela gliechi di un sogno mai infranto. Attraversovarie tecniche, quali i cosiddetti sketches, ovvero schizzi di colore puro gettati a modellare i profili del soggetto protagonista, i segni a matita per rendere la mutevolezza espressiva del volto, fino al bianco e nero per marcare i contrasti, l’artista imprime movimento e forza ai suoi lavori.
A seguire, l’incontro in una sala del cinema, coordinato daSerena La Rosadi Style.it, durante il quale l’artista parlerà delle sue opere e dei motivi che l’hanno indotto a realizzare una mostra sulla femme fatal e Francesca Porro, coautrice con Giuseppe Colangelo del libro “Io… Marilyn. La vita, il cinema, il glamour”, affronterà invece i mille risvolti che hanno fatto della Monroe un mito.Il libro affronta l’argomento in modo brillante e accurato, cercando di razionalizzare al meglio l’enorme quantità di materiale consultato, con lo scopo di rendere palpabile la complessa identità di un personaggio mai davvero mostratosi al pubblico.Volume che permette al lettore di entrare con garbo nelle private stanze della conturbante Marilyn, per scoprire la donna nascosta dietro l’ombra del suo mito.
La serata si concluderà con la proiezione di un film a sorpresa interpretato dall’inimitabile Venere bionda. Un’occasione imperdibile per vedere finalmente la seducente Marilyn Monroe sul grande schermo.
Ilfil rougeche lega le opere di questo eclettico artista con il saggio degli autori sopra citato, è una serie di conferenze e appuntamenti organizzati a partire da maggio, dove arte e scrittura dialogano fra loro in un dichiarato omaggio al mito del sex symbol del Novecento.