Alessandro Fullin – Venti per venti

Sansepolcro - 18/05/2013 : 02/06/2013

Curata da Riccardo Lorenzi, è la prima esposizione di pittura di Fullin: venti quadri di formato standard 20 x 20 centimetri che raffigurano nature morte, interni casalinghi, scorci di paesaggi, particolari di corpi umani.

Informazioni

Comunicato stampa

Sabato 18 maggio al Palazzo Inghirami di Sansepolcro (AR) inaugura la mostra “Venti per venti” di Alessandro Fullin. Curata da Riccardo Lorenzi, è la prima esposizione di pittura di Fullin: venti quadri di formato standard 20 x 20 centimetri che raffigurano nature morte, interni casalinghi, scorci di paesaggi, particolari di corpi umani. Nel catalogo omonimo, realizzato nell’ambito dei sessant’anni della fondazione del Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro, c’è il testo di presentazione “Guardare le figure” di Corrado Premuda

Scrive Premuda: “Con godibile intuito, protagonisti si affermano gli oggetti: come le bottiglie dell’Ikea - prototipo della cosa di gusto comune, prodotto in serie privo di valori affettivi - che vengono restituite, attraverso la sensibilità dell’artista, allo spettatore che pensa per un momento a un quadro di Morandi rimasto improvvisamente al buio.”
Alessandro Fullin è nato a Trieste nel 1964. Si è laureato in Psicologia dell’arte al DAMS di Bologna, ha partecipato nel 2007 alla Biennale di Venezia con lo spettacolo “Le serve di Goldoni”, ha pubblicato diversi libri tra cui il romanzo “Ho molto tempo dopo di te” (Kowalski).