Alessandra Di Francesco – Quattro tempi

Roma - 12/05/2015 : 19/05/2015

Quattro tempi è un’installazione site specific di Alessandra Di Francesco che utilizza le scansioni architettoniche dello Spazio Foldes nel Lanificio Lanciani, sottolineandole con quattro diversi allestimenti a cui rinviano i tempi musicali: andante, adagio, vivace, stringendo.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO FOLDES
  • Indirizzo: via di Pietralata 159, 00158 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 12/05/2015 - al 19/05/2015
  • Vernissage: 12/05/2015 ore 18
  • Autori: Alessandra Di Francesco
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dalle 16,00 alle 20,00

Comunicato stampa

ALESSANDRA DI FRANCESCO
Quattro tempi

presentazione di
Giovanna dalla Chiesa

Si inaugura il 12 maggio 2015 alle ore 18 nello Spazio Foldes, la mostra personale di Alessandra Di Francesco dal titolo “Quattro Tempi” presentata da Giovanna dalla Chiesa, con la collaborazione di Liliana Maniero.
Quattro tempi è un’installazione site specific di Alessandra Di Francesco che utilizza le scansioni architettoniche dello Spazio Foldes nel Lanificio Lanciani, sottolineandole con quattro diversi allestimenti a cui rinviano i tempi musicali: andante, adagio, vivace, stringendo


Ai materiali trasparenti che alludono alla fluidità della musica e alla libertà dell’aria, sono associate immagini drammatiche, capaci di contrastare o alimentare la tensione che si dissolve e poi risolve, in leggerezza, grazie alla musica di quattro diversi brani musicali - dal classico al moderno - che si susseguono in loop, senza soluzione di continuità.
Quattro tempi è anche un esperimento giocato su intensi frammenti di vissuto e appassionati aneliti di gioia, uno srotolarsi del nastro della propria esperienza che, tra spinte e controspinte, come nel soprastante soffitto a capriate, trova la propria via di esaudimento attraverso il consolidarsi in una struttura che è “conquistata quiete”.

Scheda tecnica
Artista: Alessandra Di Francesco
Titolo mostra: Quattro tempi
Presentazione di: Giovanna dalla Chiesa
Inaugurazione: 12 maggio 2015 ore 18,00 – 21,00
Luogo: Spazio Foldes, via di Pietralata 159, 00158 Roma
Orari: dal 13 al 19 maggio dalle 16,00 alle 20,00
Info: [email protected] tel. - 06.57.45.977 - fax 09.57.46.106





Alessandra Di Francesco (Roma 1965), dalla sua prima mostra a Wuppertal, dove si era recata per conoscere Pina Bausch, alla quale si è ispirata in tante sue opere, ha tenuto varie personali tra le quali ricordiamo: 2013 Il fior fiore, testo di Lorenzo Canova, 3 B Gallery, Roma 2012 Mit Ihnen “come un vento che soffia senza fine” a cura di Simona Cresci ,Spazio Le cinque lune, in collaborazione con la galleria Maniero, testi in catalogo di Giovanna Dalla Chiesa, Giuseppe Frangi, Renato Nicolini. 2011 Defrente-detras, a cura di Massimo Scaringella, Centro Cultutal Inboccalupo,Buenos Aires 2010 In-vestiti, testo di Giovanna Dalla Chiesa, Galleria Maniero, Roma 2007 Stars, testo di Raffaele Gavarro, Horti Lamiani Bettivò, Roma 2003 Pas de bourrèe, a cura di Paolo Balmas, Galleria Maniero, Roma 2001 Imbastire legami crea trame segui il filo, a cura di Raffaele Gavarro, Galleria Maniero, Roma 1996 Vocazione, a cura di Cristine Ostermann, Bachstubengalerie, Wuppertal (Germania) 1993 Rievocando affermando, Stanze indipendenti, Roma 1989 Ohne Titel, Bachstubengalerie, a cura di Claudia Eike, Wuppertal (Germania) e altrettante collettive sia in Italia che all’estero.

Giovanna dalla Chiesa è storica e critica d'arte. E' stata docente di Storia dell'Arte presso l'Accademia di Belle Arti di Roma; ha collaborato con quotidiani e riviste come pubblicista indipendente e curato importanti mostre pubbliche monografiche e collettive e convegni interdisciplinari come: Allo Sport l'Omaggio dell'Arte (Giffoni Valle Piana, Salerno 2001); L'arte in Gioco (MACRO 2003); L'Età Nomade (Campo Boario, Roma 2005); Che cosa c'entra la morte ? (Aula Magna Liceo Artistico, Roma 2006: 3 Giornate di studio su Gino De Dominicis). Nel maggio del 2014 ha creato ‘Dialoghi a più voci’, una forma transdisciplinare di lettura dell'arte nel mondo globale, aperta a scienza, filosofia, antropologia, letteratura, musica, biologia, nuova geografia.