Alberto Casiraghy – Segreti inquieti

Busto Arsizio - 09/10/2017 : 12/11/2017

Autore di racconti e aforismi, poeta e artista, ex liutaio e musicista, collezionista di oggetti, di ricordi e di incontri, Alberto Casiraghi è anche fondatore della casa editrice Pulcinoelefante che ha da poco festeggiato l’uscita del numero 10.000 dedicato alla fotografa Maria Mulas.

Informazioni

  • Luogo: CRISTINA MOREGOLA GALLERY
  • Indirizzo: Via Andrea Costa 29 - 21052 - Busto Arsizio - Lombardia
  • Quando: dal 09/10/2017 - al 12/11/2017
  • Vernissage: 09/10/2017 ore 18
  • Autori: Alberto Casiraghy
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Orari: da giovedì a domenica 16.00 - 19.00

Comunicato stampa

La galleria Cristina Moregola presenta domenica 8 ottobre 2017 alle 18.00 la mostra ALBERTO CASIRAGHY SEGRETI INQUIETI in programma dal 9 ottobre al 12 novembre 2017.

Autore di racconti e aforismi, poeta e artista, ex liutaio e musicista, collezionista di oggetti, di ricordi e di incontri, Alberto Casiraghi è anche fondatore della casa editrice Pulcinoelefante che ha da poco festeggiato l’uscita del numero 10.000 dedicato alla fotografa Maria Mulas


Sono piccoli libri quelli stampati da Casiraghy, realizzati in carta Hahnemühle tagliata a mano dove le parole sono ancora composte a caratteri mobili e nei quali artisti e poeti hanno lasciato non solo immagini e parole. “I miei libretti”, racconta Casiraghy, “sono oggetti vissuti perché ad ognuno di essi c’è un incontro particolare. Da me vengono persone strepitose, e ogni incontro è una storia, un ricordo. Potremmo parlare di antropologia dell’editoria”.
Con la poetessa Alda Merini, conosciuta nel 1992, Casiraghy stampa più di mille libretti di cui molti da lui stesso illustrati; ma lunghissimo è l’elenco di artisti, scrittori e disegnatori noti o sconosciuti arrivati e ritornati, perché non si può fare a meno di tornare, nella casa stamperia laboratorio archivio dove nel corso di una sola giornata viene composto e stampato un nuovo libretto in non più di 40 copie, ognuno dei quali contenente un’opera d’arte originale accompagnata da un testo.

Nel 2016 Casiraghy è protagonista, insieme al grafico e restauratore di libri Josef Weiss, del film di Silvio Soldini “Il fiume ha sempre ragione”, un documentario in cui il regista esalta la pratica tipografica e il lavoro artiginale come forme d’arte.



Attraverso un’accurata selezione di disegni e sculture/oggetto la mostra intende mettere in risalto, oltre all’attività editoriale del Pulcinoelefante che ha portato Casiraghy ad essere conosciuto al livello internazionale con mostre tenute a New York, Tokio e Berlino, la sua dimensione più strettamente artistica, il suo pensiero tradotto in immagini, la poetica del dettaglio e del quotidiano trasferita su pregiata carta realizzata a mano.

In occasione della mostra sarà stampato un nuovo libro delle edizioni Pulcinoelefante con opere originali di Lucia Pescador e testo poetico di Franco Buffoni.