Adriano Bacchella – Mediterranea

Capoliveri - 06/07/2019 : 30/09/2019

Fotografie di Adriano Bacchella a cura di Tiziana Bonomo.

Informazioni

  • Luogo: TENUTA DELLE RIPALTE
  • Indirizzo: Località Ripalte - Capoliveri - Toscana
  • Quando: dal 06/07/2019 - al 30/09/2019
  • Vernissage: 06/07/2019 ore 19,30
  • Autori: Adriano Bacchella
  • Curatori: Tiziana Bonomo
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: h 17.30 - 20.30
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Nella Tenuta delle Ripalte che si estende su oltre 400 ettari e conta ben 12 chilometri di coste, c’è un’altra novità che rende il luogo oltre ad un paradiso di natura anche di cultura. La cultura che dalla terra, con le sue vigne, si spinge oggi fino all’arte, con la fotografia di Adriano Bacchella. È proprio nell’area più contemporanea che la Tenuta delle Ripalte è orgogliosa di presentare uno spazio espositivo sull’arte fotografica ricavato dall’ex barricaia.

L’idea nasce da Adriano Bacchella, fotografo professionista, sensibile alla bellezza, alla natura, all’atmosfera generata dal magico mondo del nostro Mare Mediterraneo

Perché non “fissare” le immagini di queste atmosfere in uno spazio totalmente dedicato alla cultura fotografica?
proprio lì dove inebriati dal profumo e dal sapore del vino è possibile recuperare il piacere con lo sguardo, con la mente, con il cuore.
E per inaugurare il nuovo spazio, il 6 luglio dalle ore 19,30 si apre la mostra temporanea MEDITERRANEA con le artistiche immagini in bianco e nero di Adriano Bacchella, curata dalla torinese Tiziana Bonomo di ArtPhotò.

Per l’occasione non poteva mancare una zona dello spazio adibita ad una esposizione permanente HOMES&HOUSES, che sottolinea il senso dell’ospitalità, della dimora, dell’invito a restare in un luogo come se ci appartenesse, come se fosse la casa in cui rimanere per sempre.

Il 6 luglio sarà un’estiva occasione per indagare, curiosare, assaporare nella Tenuta delle Ripalte realtà dentro e fuori l’immagine fotografica. D’altronde cosa non è la fotografia se non il viaggio verso luoghi, storie che forse abbiamo vissuto, che forse pensiamo di conoscere...che con naturale passionalità Adriano Bacchella riesce a farci vivere.