Ada Duker – Imprevedibili Nature Morte

Bologna - 20/01/2015 : 22/03/2015

Casa Morandi ospita l'omaggio al maestro bolognese da parte di Ada Duker, artista olandese che pone alla base della propria indagine estetica la ricerca di composizioni ritmate da linee e piani sovrapposti, nonché da geometrie costruite sull'alternarsi di luce e ombra.

Informazioni

  • Luogo: CASA MORANDI
  • Indirizzo: Via Fondazza 36 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 20/01/2015 - al 22/03/2015
  • Vernissage: 20/01/2015 ore 17
  • Autori: Ada Duker
  • Curatori: Alessia Masi
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: Orari di apertura in occasione di ART CITY Bologna venerdì 23 gennaio h 12.00 – 20.00 sabato 24 gennaio h 12.00 – 24.00 domenica 25 gennaio h 12.00 – 20.00 Orari di apertura ordinari (durante la mostra) 20 gennaio (inaugurazione) h 17.00 - 20.00 21 e 22 gennaio h 14.00 – 18.00 dal 29 gennaio al 22 marzo: martedì-venerdì su prenotazione (tel. 051 6496611) sabato e domenica h 14.00 – 18.00
  • Biglietti: ingresso libero
  • Patrocini: L'esposizione, a cura di Alessia Masi, è un progetto di Istituzione Bologna Musei | Museo Morandi, promosso nell'ambito di ART CITY Bologna 2015 da: Comune di Bologna e BolognaFiere in occasione di Arte Fiera. Con il sostegno dell'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi a Roma.

Comunicato stampa

Casa Morandi ospita l'omaggio al maestro bolognese da parte di Ada Duker, artista olandese che pone alla base della propria indagine estetica la ricerca di composizioni ritmate da linee e piani sovrapposti, nonché da geometrie costruite sull'alternarsi di luce e ombra.

Soggiornando a Bologna, Ada Duker ha esplorato i portici e le strade che Giorgio Morandi abitualmente percorreva, avventurandosi con la sua macchina fotografica in un percorso creativo che rende visibile l'invisibile di una realtà architettonica, le cui soluzioni interpretative possono essere molteplici



Ogni scatto è accuratamente costruito in modo da svelare alcuni particolari del paesaggio che assumono il significato metafisico di imprevedibili nature morte: inquadrature selettive isolano e valorizzano la qualità estetica e semantica di colonne, capitelli e volte, rendendo visibile all'osservatore disattento ciò che la sua capacità percettiva distrattamente ignora, ma che pure forma l'abito del luogo che vive.