Accademia 2nightS

Roma - 15/07/2014 : 16/07/2014

In occasione dell’Estate Romana, per la prima volta in assoluto a Roma, l’Accademia apre le porte per due serate esclusive.

Informazioni

Comunicato stampa

Si è tenuta oggi presso l’Accademia di Belle Arti di Roma la conferenza di presentazione di ‘Accademia 2nightS’, il progetto dell’Accademia di Belle Arti di Roma, in collaborazione con il Saint Louis College of Music e il Conservatorio ‘Santa Cecilia’, e in sinergia con AltaRoma. Sono intervenuti Roberto Grossi, Presidente Accademia di Belle Arti di Roma, Tiziana D'Acchille, Direttrice dell'Accademia di Belle Arti di Roma, Stefano Mastruzzi, Direttore del Saint Louis College of Music, Alfredo Santoloci, Direttore del Conservatorio S. Cecilia e Clara Tosi Pamphili, Consiglio di Amministrazione AltaRoma



In occasione dell’Estate Romana, per la prima volta in assoluto a Roma, l’Accademia apre le porte per due serate esclusive, il 15 e il 16 luglio, a cittadini e turisti. A partire dalle ore 18.30 di martedì, negli spazi della piazza Ferro di Cavallo e nel cortile interno dell’Accademia, sarà possibile assistere a conferenze, improvvisazioni tra pittura e musica, videoinstallazioni, performance elettro-acustiche, concerti jazz, proiezioni di video di artisti, installazioni sonore. Saranno inoltre presenti alcune installazioni dei lavori artistici degli studenti dell’Accademia di Belle Arti all’interno dei laboratori della carta, e dei corsi di Fashion Design, Sound Design e Scultura. Il giorno 16 luglio alle 18.30, in collaborazione con AltaRoma, attraverso una statica con modelle verranno presentati i lavori realizzati dagli allievi del primo anno del corso di fashion design. Il bar, situato nel cortile interno dell’Accademia, sarà aperto per tutta la durata degli eventi. Dalle ore 17.00 sarà possibile ricevere informazioni di orientamento ai corsi dell’Accademia di Belle Arti.

Roma riparte con questo progetto dall’arte contemporanea e soprattutto dalle nuove generazioni, il cuore pulsante della Capitale. L’Accademia si apre alla città mettendo gli abitanti nella condizione di riappropriarsi degli spazi cittadini che per troppo tempo sono rimasti chiusi. ‘Accademia 2nightS’ presenta il lavoro congiunto tra diverse forme di espressione artistica, e tra studenti e docenti, che hanno collaborato insieme per proporre due serate di intrattenimento uniche nel loro genere.

“Abbiamo deciso di aprire l’Accademia ai cittadini romani - ha detto Roberto Grossi, Presidente Accademia di Belle Arti di Roma - perché la cultura e la creatività artistica tornino ad essere al centro di un progetto di rilancio della città. Accademia 2nightS vuole proporre una contaminazione tra generi culturali e musicali, e tra docenti, studenti e operatori, per riaffermare il valore e l’energia che vengono dalla creatività artistica, come fattori propulsivi, vitali, di reale cambiamento. E in queste due serate, sarà la contemporaneità dei nostri giovani a farla da padrone, valorizzata dai docenti dei più importanti Istituti di Alta Formazione a livello internazionale. Sono proprio queste realtà che inviano uno stimolo molto forte alle Istituzioni romane e nazionali, e al mondo delle imprese affinché vengano sviluppate nuovi progetti e azioni a favore della formazione e la produzione culturale.”

“Gli interventi musicali pensati dal Saint Louis in occasione dell'evento di apertura al pubblico dell'Accademia di Belle Arti - ha dichiarato Stefano Mastruzzi, Direttore del Saint Louis College of Music - sono tutti improntati al concetto di innovazione e originalità. Le performance saranno realizzate da alcuni fra i migliori allievi del Saint Louis, selezionati negli ambiti delle docenze più d’avanguardia. Ampio spazio in tal senso alla musica elettronica, con i performers del corso di Sonic Arts del M°Luca Spagnoletti, sia a commento della mostra di AltaRoma, in cui il bianco delle gonne realizzate dagli studenti di Belle Arti incontreranno le sonorità sintetiche d'ambiente, sia in interazione con la voce umana e gli strumenti acustici. Originalità è anche la chiave dell'ensemble di percussionisti di Santeria Cubana diretta dal M° Giovanni Imparato, percussionista di fama nazionale, in cui voce e ritmo si uniscono per dar vita a una performance coinvolgente sulle cui sonorità gli studenti di Belle Arti improvviseranno un instant painting a riconferma della possibile interazione tra le varie Arti.”



“Non mancherà del buon jazz, ma d'autore e d'avanguardia – prosegue Stefano Mastruzzi – solo musica originale e nuove sonorità per le due formazioni prescelte, il Giovanni Candia Trio - formato da alcuni tra i migliori talenti del corso accademico di jazz del Saint Louis - e gli International Jazzpocalypse - gruppo internazionale, con componenti provenienti da Polonia e Germania, vincitori del concorso internazionale European Jazz Contest 2012, organizzato dal Saint Louis in collaborazione con il Conservatorium Maastricht; al contrabbasso la giovane pluripremiata Caterina Palazzi.”

“Il Conservatorio S. Cecilia – ha affermato Alfredo Santoloci, Direttore del Conservatorio S. Cecilia - da sempre rappresenta l’eccellenza nella formazione musicale di tradizione colta. Negli ultimi decenni, la più prestigiosa istituzione musicale italiana ha rivolto grande attenzione a quegli ambiti di ricerca, di sperimentazione e di nuovi linguaggi che ne fanno un centro di assoluto prestigio anche in questi contesti musicali. Aderire all’evento Accademia 2nightS, in collaborazione ed in sinergia con alcune tra le più importanti istituzioni culturali e di alta formazione della capitale, rappresenta un momento importante in cui presentare al pubblico romano e ai turisti presenti nella città, alcune tra le migliori produzioni musicali del S. Cecilia. Con il Presidente dell’Accademia Roberto Grossi abbiamo in mente un progetto ambizioso: è indispensabile per Roma la creazione di un “polo d’eccellenza delle arti”, costituito da alcune importanti istituzioni della capitale. Il luogo scelto per l’evento è nel cuore della città, anzi direi: “il cuore” della città. E’ attraverso la cultura, la musica, il messaggio asemantico delle performance che si riescono a generare occasioni di dialogo, di esperienze creative, di stimoli intellettuali, indispensabili a tutti noi per una vita migliore e più degna di essere vissuta. Queste due giornate del 15 e 16 luglio potrebbero quindi rappresentare la prima pietra su cui edificare questo ambizioso progetto del “Polo di eccellenza” che, sono certo, insieme riusciremo a realizzare nel prossimo futuro.”

“AltaRoma crede molto - ha concluso Clara Tosi Pamphili, Consiglio di Amministrazione AltaRoma - nella forza della formazione come luogo di cultura contemporanea e trasversale ed è entusiasta di vedere oggi un incontro concreto di energie capaci in una città che sta vivendo un forte cambiamento.”