Ababo White Night

Bologna - 02/02/2019 : 02/02/2019

Nel corso della Notte bianca l’Accademia apre le porte anche di sera, dalle ore 21 fino a notte, e offre al pubblico di ART CITY una grande varietà di mostre dei lavori degli studenti di Decorazione, Design, Fotografia, Cinema e linguaggi audiovisivi, Fumetto e Illustrazione, Scultura, Pittura, Grafica, Scenografia, Fashion Design. Si terranno anche spettacoli, performance ed eventi: tutto a ingresso libero.

Informazioni

  • Luogo: ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA
  • Indirizzo: Via Delle Belle Arti 54 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 02/02/2019 - al 02/02/2019
  • Vernissage: 02/02/2019 ore 21
  • Generi: serata – evento
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Nel corso della Notte bianca l’Accademia apre le porte anche di sera, dalle ore 21 fino a notte, e offre al pubblico di ART CITY una grande varietà di mostre dei lavori degli studenti di Decorazione, Design, Fotografia, Cinema e linguaggi audiovisivi, Fumetto e Illustrazione, Scultura, Pittura, Grafica, Scenografia, Fashion Design. Si terranno anche spettacoli, performance ed eventi: tutto a ingresso libero

Ecco alcuni tra gli appuntamenti clou della magica “Notte bianca” Ababo:



Ore 21.00, Teatro dell’Accademia di Belle Arti
“Ti faccio nero”, performance in atto unico di Stefano Scheda

Su un palcoscenico disadorno, limbo nella penombra, è protagonista un oggetto che richiama uno dei temi più scottanti e problematici del nostro presente: quello della migrazione e delle differenze. Mettendosi in fila, il pubblico sarà chiamato a trasformare l’oggetto nel corso di un rituale quasi sacro, attraverso un’immersione emozionale e un lavoro di condivisione. Al termine i partecipanti riceveranno una cartolina firmata dall’autore, una sorta di passaporto/dono/perdono, da aprire successivamente ad una determinata ora, quale spostamento temporale e collettivo posticipato dell’opera. Il lavoro è sviluppato con la collaborazione degli studenti di Stefano Scheda del corso "Decorazione Arte Ambiente - Strategia dell'Invenzione", insieme a Enrico Aceti, Francesco Benedetti e Farid Rahimi, nell’ambito di "Marradi Campana Infesta", rassegna giunta alla VI edizione e che quest’anno ha come tema (in)differenza.

Dalle ore 21.00 in poi, mostre negli Spazi espositivi dell’Accademia
Diritti umani a fumetti

In esposizione una serie di lavori degli studenti realizzati con la supervisione di Gianluca Costantini, docente e autore di graphic novel e vari volumi di graphic journalism. Un mosaico di voci diverse e uno spaccato delle realtà e delle persone minacciate in tutto il mondo con intimidazioni, arresti e censura. Una riflessione per proteggere, anche attraverso il disegno e la parola, la libertà di stampa e di espressione e fare di tutto affinché continui ad essere un valore non negoziabile.

Ore 21.30 e in replica ore 22.30, Aula Guidi
Continuum: esposizione e performance

Il progetto Continuum è un ulteriore momento espositivo e performativo di una serie di interventi dedicati alle forme di trasmissione del patrimonio culturale che coinvolgono gli studenti dell’Accademia in dialogo con l’architettura e i suoi contesti. In Aula Guidi il pubblico potrà vedere una serie di installazioni e assistere ad azioni performative. A cura di Vanna Romualdi.

Dalle ore 22.00 in poi, Aula di Tecniche pittoriche
Gabinetto Magico Auratico: il vostro ritratto in diretta

Volete un ritratto in cinque minuti? Mettetevi in fila: una sessione di disegno dal vero durante la Notte bianca lo renderà possibile. In un’aula dell’Accademia alcuni studenti si alterneranno su tre postazioni per eseguire in modalità veloce il ritratto dei visitatori che si troveranno davanti, interpretandolo in chiave magica, auratica, sciamanica, totemica, in forma di animale o di pianta… Il lavoro eseguito sarà poi donato alla persona ritratta. Il tutto con accompagnamento musicale dal vivo. L’evento è coordinato da Gabriele Lamberti.

Ingresso: gratuito per tutti gli eventi.

Sito web: www.ababo.it Pagina Facebook: ABABO - Accademia di Belle Arti di Bologna