A Tour of the Monuments in Warsaw

Roma - 02/07/2014 : 02/07/2014

Il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo ospita il secondo incontro – dal titolo A Tour of the Monuments in Warsaw –, dedicato all'approfondimento della scena artistica contemporanea in Polonia, un'occasione per riflettere sulla città di Varsavia e sulle sue trasformazioni.

Informazioni

Comunicato stampa

Tour of the Monuments in Warsaw

mercoledì 2 luglio 2014, ore 18.30

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo
MAXXI B.A.S.E., Sala Graziella Lonardi Buontempo | via Guido Reni 4A, Roma
Ingresso libero fino a esaurimento posti


Introduce: Hou Hanru, direttore artistico MAXXI Arte
Intervengono: Sebastian Cichocki, curatore del Museo d'Arte Moderna di Varsavia
Gabi Scardi, curatrice e critico d'arte


Roma, luglio 2014

Mercoledì 2 luglio 2014, alle ore 18.30, il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo ospita il secondo incontro – dal titolo A Tour of the Monuments in Warsaw –, dedicato all'approfondimento della scena artistica contemporanea in Polonia, un'occasione per riflettere sulla città di Varsavia e sulle sue trasformazioni.
L'appuntamento si svolge in occasione della mostra The Dream of Warsaw, a cura di Gabi Scardi – nell’ambito del progetto più ampio In Polonia, cioè dove?, ideato da Ania Jagiello, responsabile del programma d’arte contemporanea dell’Istituto Polacco, e da Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione Pastificio Cerere – che presenta le opere di dieci artisti polacchi i cui lavori esplorano la realtà visibile o celata di Varsavia: una città che si presenta oggi complessa, frammentaria, diversificata, contraddittoria, ma carica di uno straordinario potenziale di trasformazione.
Il titolo dell'incontro, che vedrà protagonista Sebastian Cichocki, curatore del Museo d'Arte Moderna di Varsavia, in conversazione con Gabi Scardi, curatrice e critico d'arte, è una parafrasi del saggio dell'artista Robert Smithson, A Tour of the Monuments of Passaic, in cui l'intera città viene descritta come una mostra d'arte contemporanea.
Il dibattito verterà infatti su una serie di progetti di arte pubblica legati a Varsavia, con particolare attenzione a quelli del Parco di Scultura di Brodno-Varsavia, ideato da Pawel Althamer, e il Festival Warsaw under Construction, organizzato dal Museo d’Arte Moderna di Varsavia.
La mostra The Dream of Warsaw è in corso alla Fondazione Pastificio Cerere fino al 31 luglio 2014.



Sebastian Cichocki | biografia
Sebastian Cichocki (1975) è vicedirettore del Museo d'Arte Moderna di Varsavia. Dal 2005 al 2008 è stato direttore del Centro d’Arte Contemporanea Kronika a Bytom (Polonia) e dal 2009 è tra i curatori del Parco di Scultura Brodno-Varsavia. La sua ricerca è fortemente legata alla land art e alla tradizione concettuale e, tra i suoi progetti curatoriali, si segnalano: Yael Bartana... and Europe will be Stunned, Padiglione Polacco alla 54. Biennale d'Arte di Venezia (2011, con G.Eilat); Early Years, KW Institute for Contemporary Art, Berlino (2010); Varsavia in costruzione, Museo d’Arte Moderna di Varsavia, Varsavia (2009-2011); Daniel Knorr. Awake Asleep, Palazzo della Cultura e della Scienza di Varsavia (2008); Monika Sosnowska. 1:1, Padiglione Polacco alla 52. Biennale d'Arte di Venezia (2007); Yane Calovski e Hristina Ivanoska. Museo d’Arte Moderna di Oskar Hansen, CCA Kronika, Bytom (2007).