A Poem about a chance meeting

Taibon Agordino - 04/08/2012 : 09/09/2012

Per la stagione 2012, Dolomiti Contemporanee, il Laboratorio di Arti Visive in Ambiente e gli artisti, sono lieti di invitarvi all'inaugurazione di A poem about a chance meeting, un progetto di Tiziano Martini e Nicola Genovese nato in virtù di una collaborazione con Dolomiti Contemporanee. Il progetto si propone come un laboratorio all'interno della struttura di DC next, con la quale condivide una comunione di intenti, obiettivi e modi di operare.

Informazioni

  • Luogo: DC NEXT - BLOCCO DI TAIBON
  • Indirizzo: Fabbrica Ex Visibilia, Località Campagna 1 32027 - Taibon Agordino - Veneto
  • Quando: dal 04/08/2012 - al 09/09/2012
  • Vernissage: 04/08/2012 ore 17
  • Autori: Paolo Gonzato, Dacia Manto, Tiziano Martini, Andrea Magaraggia, Nicola Genovese
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal martedì alla domenica orari 10:00-12:30 / 15:00-19:30
  • Email: info@dolomiticontemporanee.net
  • Patrocini: Enti Promotori: Regione del Veneto, Comune di Taibon Agordino, Comune di Erto e Casso, BIM Piave, Attiva Spa. Patrocini: Ministero dell'Ambiente, Fondazione Dolomiti Unesco, Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, Parco Naturale Dolomiti Friulane, Comunità Montana Agordina, Confindustria Belluno Dolomiti, Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori, Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori Belluno, Fondazione Architettura Dolomiti Belluno. Pertner culturali: Fondazione Bevilacqua La Masa, Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi, Casa Editrice Tabacco, D-Shape, Diachronic, Dolomiti Architetture, Vibrazioni-Art Design. Media Partner: Artribune, Espoarte, AreaArte, Gazzettino. Con il contributo di: Acqua Dolomia, Vipa ristorazione, Cuprum elettromeccanica, Falegnameria Hermann, Limana costruzioni, Piaggio, Salus Belluno, Serman energy, Enel, Ristorante Dolomie, Arredamenti Moretti, Cason marmi, Ass.Tec, Schiocchet pavimenti, Dolomite, Salewa, Unifarco, Diab group, Colle spa, Procaffè, Super W, Guarnier catering, Lattebusche, ABC informatica, De Bona motors, Da Rold, Birra Dolomiti, Vini Biasiotto, Colmaor prosecco, Librerie Alessandro Tarantola, La.Bell, Tipografia Sommavilla, Grafica Castaldi, Krea srl, Mad service, Vivai piante Docci, D'Incà & C, Finblok, Viel antincendi, Ortofrutticola Prealpina, Partesa Veneto, Coop. Agordina di Vallata, Carpano speck, Hotel Stella Alpina Falcade, Tony scampoli, Pizzolotto Car.ma, Alternative bike store Taibon, Battiston traslochi, Tigerlily, Lomax, Termosystem, Consorzio Dolomiti, Agma, Vetreria Bonifaci, Imballaggi Bortoluzzi, Bellitalia, Impresa Artecos, Pallets Dolomiti, Antico E', Tecnoisolamenti, Bauunternehmung, Sapori di Montebello.

Comunicato stampa

Per la stagione 2012, Dolomiti Contemporanee, il Laboratorio di Arti Visive in Ambiente e gli artisti, sono lieti di invitarvi all'inaugurazione di A poem about a chance meeting, un progetto di Tiziano Martini e Nicola Genovese nato in virtù di una collaborazione con Dolomiti Contemporanee.
Il progetto si propone come un laboratorio all'interno della struttura di DC next, con la quale condivide una comunione di intenti, obiettivi e modi di operare


DC Next lascia la propria sede originaria di Sass Muss, inoltrandosi ulteriormente nel territorio montano, andando a inserirsi nello spazio industriale della ex Fabbrica Visibilia in località Taibon Agordino.

In occasione delle inaugurazioni di DC Next che avverranno durante la prima parte dell'estate, i cinque artisti saranno ospiti in residenza all'interno del nuovo sito, dove, per la durata di una settimana, condivideranno gli spazi e lavoreranno individualmente alle proprie ricerche. I risultati saranno visibili alla mostra di fine residenza. Gli studi degli artisti saranno visitabili, previo accordo, durante il periodo lavorativo compreso tra il 20 luglio e il 4 agosto.

A poem about a chance meeting è una suggestione, un tentativo, uno studio sharing project, una fulminea residenza per artisti. Ma è anche – soprattutto – la storia di un incontro fortuito, casuale, dai connotati atipici, dai risultati inaspettati, ospitato in un luogo fortemente caratterizzato.
L'idea nasce da una sincera necessità di ritrovo e scambio tra artisti che si stimano a vicenda, ma con percorsi di ricerca molto diversi tra loro. Il progetto prende dunque vita da un’urgenza di condivisione, ma senza la pretesa di far fondere forzatamente idee e lavori degli artisti coinvolti: nessuno di loro ha infatti il vincolo di collaborare con uno degli altri quattro, se non spinto da una reale pulsione. Non sono per tanto escluse a priori collaborazioni tra due o più artisti.
Lo spazio di condivisione sarà un ampio white cube situato nell’ex fabbrica Visibilia, nel quale i cinque artisti avranno modo di assimilare informazioni e trarre spunto dagli input che il luogo fornirà loro, per la creazione di progetti difficilmente realizzabili in studio.

Gli artisti si gestiranno in autonomia e saranno liberi di scegliere la settimana di lavoro a loro più congeniale, tenendo sempre in considerazione l’importanza della condivisione dello studio. Per sostenere la realizzazione dei propri progetti, si avvarranno dei numerosi sponsor e partner di Dolomiti Contemporanee.

In mostra saranno visibili esclusivamente i lavori realizzati in situ, allestiti dagli artisti stessi senza supporto curatoriale.Presentazioni riguardo i singoli progetti saranno disponibili in un secondo momento a fine residenza.