A ciascuno il suo [paesaggio]

Roccagloriosa - 31/07/2012 : 05/08/2012

La rassegna video, a cura di Katia Baraldi in collaborazione con l'Archivio Art Hub, nasce dalla necessità di ripensare al paesaggio non come unicità ma come una pluralità, con identità che cambiano da zona a zona. Dal 31 luglio al 5 agosto nella sede di Teatr_aria di Roccagloriosa (SA), la rassegna video vuole essere uno studio di come i paesaggi vengono rappresentati nelle più recenti ricerche visive.

Informazioni

  • Luogo: TEATR ARIA
  • Indirizzo: piazza Europa - Roccagloriosa - Campania
  • Quando: dal 31/07/2012 - al 05/08/2012
  • Vernissage: 31/07/2012 ore 20
  • Curatori: Katia Baraldi
  • Generi: collettiva, new media
  • Sito web: http://www.arthub.it

Comunicato stampa

Molteplici sono le definizioni di "paesaggio" che cambiano con il tempo e la trasformazione culturale, come pure in funzione dell’approccio disciplinare che vuole studiarlo. Forse un aiuto ci viene dalla Convenzione Europea del Paesaggio del 2000 dove leggiamo che il “Paesaggio designa una determinata parte di territorio, così come è percepita dalle popolazioni, il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interrelazioni"



Da questa definizione possiamo rilevare il focus che si dà al rapporto uomo e natura e osservare che quando di paesaggio si parla non si può fare a meno di considerare anche i valori estetici, culturali, storici ed ecologici con cui ad esso ci si avvicina. Da qui la necessità di ripensare al paesaggio non come unicità ma come una pluralità, con identità che cambiano da zona a zona. Anche nell’arte la definizione è mutata con l'evolversi dei linguaggi e, se fin dall’Ottocento, era soprattutto la pittura a trattare il paesaggio e successivamente la land art o arte ambientale, in questi ultimi anni sempre di più gli artisti che usano il video si occupano di paesaggio e di paesaggi: naturali o costruiti, intimi, urbani, luoghi su cui vengono proiettate emozioni o si problematizzano esigenze sociali, o semplicemente un paesaggio-soggetto analizzato come identità estetica del luogo.

Questo progetto, questa selezione di video, vuole essere uno studio, degli appunti, di come i paesaggi vengono rappresentati nelle più recenti ricerche visive.
Katia Baraldi

Artisti Selezionati a cura di Katia Baraldi in collaborazione con l'Archivio www.Arthub.it

Karin Andersen, Landwesen, 2012;
Sergia Avveduti, “codec” #1, 2003;
Cuoghi Corsello, Il segreto di Collo, 2004;
Laure Keyrouz, Performance sulla neve , 2007;
Dacia Manto, Asterina 11, 2009/2010 ;
Pietro Mele, Ottana, 2008;
Patrizia Monzani, La ruta de ahier, 2008;
Graziano Russo, Mentre il paesaggio, dicono, è così bello, 2010;
Mirko Smerdel, Simbiosi - MythMaking Landscapes #2, 2009;
Nat Wilms, Behind the Volga there is land! , 2008;
Diego Zuelli, meccaniche terrestri - 2012, HD video.

dalle ore 21 photo a cura di TEATR_ariaARTIVISIVE
e dalle finestre della residenza di Palazzo La Quercia intervento sonoro Passeggiata di Dominique Vaccaro

con il patrocinio di
Provincia di Salerno
Comune di Roccagloriosa
Fondazione Filiberto Menna - Salerno