Pera + Flora + Fauna

Venezia - 22/04/2022 : 27/11/2022

la mostra “Pera + Flora + Fauna”, è l'Evento Collaterale che costituisce la partecipazione della Malesia alla 59. Biennale di Venezia.

Informazioni

Comunicato stampa

10 Marzo 2022, Kuala Lumpur – People of Remarkable Talents (PORT), un'agenzia per le arti e la cultura
sotto il governo statale di Perak, con il sostegno del Ministero del Turismo, delle Arti e della Cultura e
della National Art Gallery Malaysia, annuncia la sua commissione della mostra Pera + Flora + Fauna, come
Evento Collaterale ufficiale alla 59. Esposizione Internazionale d'Arte – La Biennale di Venezia

PORT è
onorato di presentare a questo prestigioso evento artistico internazionale, gli artisti e le opere d'arte che
sono stati ispirati dalla ricca storia e dal contesto dello stato di Perak, in Malesia.
Pera + Flora + Fauna si confronta con il discorso su come l'indigeno e la natura siano influenzati dagli
atteggiamenti culturali tradizionali delle nazioni industrializzate, le stesse nazioni che contribuiscono ai
problemi ambientali esistenti. Questo ci porta a chiederci: il pensiero estetico può sostenere la
conservazione e il ripristino della natura o dei diritti e dei modi di vita indigeni? Le popolazioni indigene in
tutto il mondo possono sfidare la storia documentata (dell'arte) tradizionale scritta dai non indigeni? Le
popolazioni indigene possono ottenere la libertà di rivendicare collettivamente "la propria storia e le
proprie narrazioni", inimicandosi al discorso dominante? Pera + Flora + Fauna intende affrontare queste
domande attingendo a diverse prospettive dell'uomo, della natura e della loro interrelazione.
Pera + Flora + Fauna si svolgerà presso Archivi della Misericordia, a Venezia; commissionato da Nur
Hanim Mohamed Khairuddin, Direttore Generale di PORT, e curato dai curatori principali nominati Amir
Zainorin e Khaled Ramadan, e dai curatori associati Camilla Boemio e Annie Jael Kwan.
La mostra presenta artisti e collettivi malesi e un artista italiano attraversando molteplici discipline che
spaziano dalla performance, al cinema, al suono, alla scultura e ai nuovi media. Gli artisti sono Azizan
Paiman (MY), Kamal Sabran (MY), Kapallorek Artspace (MY), Kim Ng (MY), Projek Rabak (MY), Saiful
Razman (MY) e Stefano Cagol (ITA).
Il team curatoriale si interseca tra competenze e contesti di pratica diversi. Amir Zainorin è un artista
malese residente in Danimarca, curatore e co-fondatore dell'associazione degli artisti interdisciplinari
Jambatan, mentre Khaled Ramadan, di origine libanese, è un curatore, storico dell'arte, regista e scrittore
culturale che lavora in Asia, Europa e Medio Oriente. Ramadan ha curato il Padiglione delle Maldive alla
55a Biennale Art di Venezia e ha co-curato Manifesta 8, Murcia, Spagna.
Il team comprende le curatrici associate Camilla Boemio e Annie Jael Kwan; Boemio ha pubblicato
ampiamente sui temi dell'indigeneità in relazione alla crisi climatica e la sua ricerca curatoriale è
incentrata sull'etica dell'ecologia, mentre Kwan è una curatrice e ricercatrice indipendente il cui lavoro ad
Asia-Art-Activism e Asia Forum si concentra nuovamente su "Asia /s" come lente per storie e prospettive
alternative quando si esplorano temi e pratiche critiche contemporanee. La squadra è assistita da Alfredo
Cramerotti, presidente di IKT e direttore di MOSTYN, Galles.
"Abbiamo invitato sette artisti, i collettivi d'arte e i collaboratori di Pera + Flora + Fauna con l'intenzione
di presentare una narrativa diversa e un'esperienza estetica che si basi sulla ricerca, la conoscenza e la
partecipazione", hanno affermato i curatori principali Zainorin e Ramadan. "Questo progetto ha lo scopo
di re-immaginare la natura e l'indigeneità in relazione all'etica e all'estetica, mettendo in discussione chi
possiede la natura e chi possiede la storia indigena".
YB Dato' Nolee Ashilin Dato' Mohamed Radzi, il presidente del comitato per l'edilizia abitativa, del
governo locale e del turismo dello Stato di Perak e membro del consiglio di amministrazione di PORT, ha
inoltre aggiunto: “Lo Stato di Perak è denso di flora, fauna, beni storici e culturali. Le loro essenze
vengono esplorate e presentate esteticamente attraverso questa affascinante mostra. Il fatto che questo
progetto sia accettato dal curatore principale della biennale ci ha reso molto orgogliosi”.
In concomitanza con la mostra, il discorso si espanderà attraverso un forum in cui i relatori invitati Henry
Meyric Hughes, Dorian Batycka, Ong Jo-Lene e Alfredo Cramerotti, insieme ai curatori e agli artisti,
condivideranno le loro osservazioni e interpretazioni intorno al concetto di Proprietà della Natura e della
Storia, nel tentativo di contestualizzare il concetto di ciò che è naturale e di ciò che è storico, perché
questo non può essere indipendente dalle risorse intellettuali, artistiche, emotive e tecnologiche a nostra
disposizione nel mondo industrializzato. Inoltre, in loco, avranno luogo tre performance realizzate degli
artisti; una, che esplora il suono e il movimento del corpo per guarire il corpo psichico e spirituale, è
basata sui rituali di guarigione tradizionali malesi; l’altra invita il pubblico a impegnarsi nel conflitto in
corso tra il punto di vista capitalista ‘'estrattivista’, nei confronti della terra e delle popolazioni indigene,
da una parte, e, dall’altra, le azioni e la resilienza creativa delle comunità indigene nel condividere le loro
storie e i principi olistici di convivenza con la natura.
"La nostra speranza è che Pera + Flora + Fauna diventi un rilevante memorandum sia per gli artisti che
per il pubblico per riflettere e contemplare l'importanza di sostenere un senso di rispetto tra gli esseri
viventi", ha sottolineato Nur Hanim.
Il direttore generale della National Art Gallery Malaysia, il dott. Amerrudin Ahmed, afferma: “Lo sforzo
compiuto da PORT e dal suo team curatoriale nominato per presentare le nostre opere contemporanee a
questo evento di livello mondiale è un enorme risultato per il mondo dell'arte visiva malese. A nome del
Ministero del Turismo, delle Arti e della Cultura, la Pinacoteca Nazionale è molto lieta di poter sostenere
questa grande iniziativa”.
Diverse altre agenzie ed enti privati hanno prestato il loro sostegno per la realizzazione di questo
progetto. PORT, l'organizzatore, ringrazia Art Events, Tourism Malaysia, Tourism Perak, UOB Malaysia,
George Town Festival 2022, RogueArt, Universiti Sains Malaysia, Universiti Teknologi MARA, Danish Arts
Foundation, il MUSE Science Museum di Trento, la Provincia Autonoma di Trento, Laterna Magica
Museum, Chamber of Public Secrets e Jambatan.
Forum:
Pera + Flora + Fauna: La proprietà dell'indigeneità e la costruzione sociale della natura
22 Aprile 2022, alle ore 17.30
Relatori: Henry Meyric Hughes, presidente onorario dell’AICA, Inghilterra, Alfredo Cramerotti direttore di
MOSTYN Wales e le curatrici Camilla Boemio e Annie Jael Kwan.
Moderatore: lo scrittore d’arte e curatore, Dorian Batycka.
Performance:
“Ssegar Angin: The Healing Art Project” di Kamal Sabran in collaborazione con Aida Redza – Il 21 e il 22
Aprile 2022, alle ore 16:20.
“We the Mengkuang” di Projek Rabak – Il 23 Aprile 2022, alle ore 16:20.
“The Human Status, Indigenous Me-We” di Stefano Cagol, Dorian Batycka, David Lopez, Khaled Ramadan,
Amir Zainorin, Ronnie Bahari & Yahya Torek – Il 22 Aprile 2022, dalle ore 15.00 – alle 16:00.
Eventi satellitari:
Nel corso della mostra, Pera + Flora + Fauna propone una serie di eventi satellite con collaboratori nel
Regno Unito, in Europa e Asia.