5 Pointz. Festival delle Culture Metropolitane

Polignano a Mare - 24/07/2015 : 26/07/2015

All’interno della vivace programmazione degli eventi culturali dell’Estate Polignanese 2015, ROSSOCONTEMPORANEO (Art Services e Agenzia di Comunicazione) lancia il format artistico e culturale 5 POINTZ Italy | Festival delle Culture Metropolitane.

Informazioni

  • Luogo: PIAZZETTA FULVIA MIANI-PEROTTI
  • Indirizzo: Piazzetta Fulvia Miani-Perotti - Polignano a Mare - Puglia
  • Quando: dal 24/07/2015 - al 26/07/2015
  • Vernissage: 24/07/2015 ore 19.30
  • Generi: arte contemporanea, performance – happening, incontro – conferenza, musica, urban art, festival
  • Sito web: http://rossocontemporaneo.wordpress.com

Comunicato stampa

5 POINZ Italy
Festival delle Culture Metropolitane

24.25.26 luglio 2015
Polignano a Mare (Ba), Centro storico

Vernissage:
24 luglio 2015 - Ore 19:30
Piazzetta Fulvia Miani-Perotti

Direzione scientifica e coordinamento ROSSOCONTEMPORANEO


All’interno della vivace programmazione degli eventi culturali dell’Estate Polignanese 2015, ROSSOCONTEMPORANEO (Art Services e Agenzia di Comunicazione) lancia il format artistico e culturale 5 POINTZ Italy | Festival delle Culture Metropolitane. L’evento, che si terrà nei giorni 24-25-26 luglio p.v., sostiene Matera Capitale Europea della Cultura 2019



Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e Comune di Polignano a Mare (Ba) sono partner ufficiali della tre giorni, che prevede una serie di fitti appuntamenti: talk tematici sulla street art e sulle culture metropolitane, dj set, concerti hip hop e reggae, collegamenti con New York, Berlino e Parigi. Una mostra d’arte contemporanea e documentaria sulle poliedriche manifestazioni del fenomeno (dagli USA all’Europa), L'evento è patrocinato, inoltre, dalla TV francese ATERJIT.TV.

Il Progetto 5 POINTZ Italy vede la collaborazione in rete della Momart Gallery di Matera e della Neurotitan Gallery di Berlino. Al primo appuntamento della tre giorni pugliese di Polignano a Mare (Ba), seguiranno le date di Matera e Berlino.

Slogan di questa prima edizione è #difendiamolabellezza contro le trivellazioni delle compagnie petrolifere nell’Adriatico.

5 POINTZ Italy si propone come possibile primo appuntamento di edizioni successive, che porterebbero alla creazione ed istituzionalizzazione di un vero e proprio Museo di Arte e Cultura Urbana en plein air, ricollegando aree urbane periferiche e sistema extraurbano delle campagne in un percorso di fruizione allargato, di rivitalizzazione e riqualificazione di alcuni spazi pubblici irrisolti, come siti e strutture periferiche o nodi infrastrutturali, per restituirgli dignità di luoghi urbani, di socializzazione o ancora di aggregazione per la comunità.
Il nome del format, suggestivo, prende spunto direttamente dal 5 POINTZ newyorkese, il Tempio della street art internazionale abbattuto il 18 novembre 2013, che ha significato la definitiva cancellazione di circa 400 graffiti di artisti provenienti da tutto il mondo. Un pezzo importante di cultura metropolitana, demolito per interessi economici che hanno visto repentinamente il nascere di nuovi edifici per uffici, più redditizi.
Ancora una volta la Cultura, risultato di una lunga stratificazione e contaminazione, e proprietà collettiva dell’uomo, aveva perso.
A Polignano a Mare, 5 POINTZ Italy vuole far rinascere quel Brand, proponendo la rinascita dei valori stessi di quella cultura. Dalla demolizione di 5 POINTZ alla “costruzione” di un nuovo “edificio diffuso” che, partendo da Polignano a Mare, possa estendersi a realtà e territori limitrofi, in un percorso di coinvolgimento interregionale.
Rinasce un Nome, 5 POINTZ, ricostruendo fisicamente un Brand, immaginario collettivo internazionale della Street Art e delle Culture Metropolitane.
Nasce 5 POINTZ ITALY.
5 POINTZ Italy sarà un Festival con artisti di fama nazionale, invitati appositamente, che partirà proprio dalle maggiori personalità artistiche che la regione ha saputo lanciare nell’ultimo decennio.
Un universo ricco e contraddittorio di forme e linguaggi dinamici espressi da media sempre diversi - murales e tag, stencil e posters, stickers e pins - ma anche dall’affascinante mondo della multimedialità, tra video e web.
Le prime manifestazioni Street Art, databili negli USA all’inizio degli anni ’70 del secolo passato (gli albori del graffitismo newyorkese), sono ormai un fenomeno socio-culturale, urbano e metropolitano contemporaneo che ha travalicato il sottile limite culturale che la etichettava come “arte illegale” per diventare una sempre più condivisa “arte istituzionalizzata” ed “urbana”. Attraverso le proprie influenze indiscutibili sulle arti visive, la Street Art assume una rilevanza unica sul panorama della creatività contemporanea. I Graffiti influenzano la grafica pubblicitaria, le campagne di marketing, il gusto di migliaia di persone.
Il Festival 5 POINTZ Italy prevede talk, collegamenti skype, dj set, concerti, mostre e live painting che si svolgeranno tra la Piazzetta Fulvia Miani-Perotti, il Palazzo San Giuseppe (ex sede del Museo Pascali) e le vie del centro storico, dove skater boy ed artisti di strada animeranno ulteriormente la tre giorni, connotando fortemente l’evento di quella dinamicità tipica delle culture metropolitane.

Il Progetto 5 POINTZ Italy, ideato e coordinato da Angelo Raffaele Villani di ROSSOCONTEMPORANEO, è realizzato in collaborazione con: Annalisa Defazio, Amelì Liana Lasaponara, Mara Venuto (curatrici nei settori musica, arte, talk e letteratura); Pierangela Fontana, Marika Marangella, Gabriele Benefico, Barbara Collevecchio, Claudia D’Alò (corrispondenti da Parigi e Berlino), Massimo Cellamare ed Enzo Rosato di Fatti di China.
Ufficio stampa dell’evento: Valeria D’Autilia e Jessica Niglio.
Fotografo ufficiale della manifestazione: Daniele Coricciati.
Riprese video: HD MEDIA, di Gigi Piepoli, Margherita Maiorino, e Stefano Spinelli.