1957-2010 un percorso nella Biennale di Scultura

Carrara - 28/06/2013 : 08/09/2013

Ospitata in due diverse sedi espositive, all’Accademia di Belle Arti e al CAP- Centro Arti Plastiche fino all’otto settembre, la mostra si propone di offrire al pubblico uno spaccato storico della Biennale di Scultura di Carrara, la cui prima edizione ebbe luogo nel 1957

Informazioni

  • Luogo: CAP CENTRO ARTI PLASTICHE
  • Indirizzo: Via Canal del Rio - Carrara - Toscana
  • Quando: dal 28/06/2013 - al 08/09/2013
  • Vernissage: 28/06/2013 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal 28 Giugno al 7 Luglio aperto tutti i giorni dalle 18 alle 24; dall’otto luglio al 4 agosto aperto nei giorni da giovedì a domenica dalle 18 alle 24; dal 5 agosto all’otto settembre aperto nei giorni da giovedì a domenica dalle 19 alle 23
  • Uffici stampa: MONICA ZANFINI

Comunicato stampa

In occasione di Carrara Marble Weeks 2013, venerdì 28 giugno alle ore 18 doppia inaugurazione per la mostra 1957/2010: UN PERCORSO NELLA STORIA DELLA BIENNALE DI SCULTURA DI CARRARA, a cura di Lucilla Meloni.

L’evento, organizzato dall’Accademia di Belle Arti e sostenuto e promosso da Carrara Fiere si inserisce nella sezione dedicata alle Arti Visive di Marble Weeks, novità dell’edizione di quest’anno, che vedrà il centro storico di Carrara aprirsi a una serie di proposte artistiche: dalle mostre, ai dibattiti, alle iniziative promosse da associazioni operanti in città



Ospitata in due diverse sedi espositive, all’Accademia di Belle Arti e al CAP- Centro Arti Plastiche fino all’otto settembre, la mostra si propone di offrire al pubblico uno spaccato storico della Biennale di Scultura di Carrara, la cui prima edizione ebbe luogo nel 1957.
Nel corso degli anni l’esposizione biennale ha documentato il variegato universo della scultura e le sue trasformazioni.











Riguardando oggi le opere acquisite dal Comune di Carrara o a esso donate dagli artisti
espositori, rileggendo i cataloghi che hanno corredato le diverse edizioni della mostra e il coevo dibattito critico, questa appare come un evento centrale nella storia dell’arte contemporanea. La mostra si articola in due nuclei tematici : il primo è costituito dalle opere di proprietà del Comune (acquisite o donate) già allestito presso il Centro di Arti Plastiche di Carrara e presenta, tra le altre, opere di: Kenneth Armitage, Marco Bagnoli, Mirko Basaldella, Bizhan Bassiri, Pedro Cabrita Reis, Lynn Chadwick, Agenore Fabbri, Luigi Guadagnucci, Jannis Kounellis, Marcello Mascherini, Vittorio Messina, Luciano Minguzzi, Hidetoshi Nagasawa, Nunzio, Augusto Perez, Carlo Sergio Signori, Giuseppe Spagnulo, Giuliano
Vangi, Alberto Viani, a cui si è aggiunta, per l’occasione, una scultura di Lorenzo Guerrini del 1956 restaurata dalla Scuola di Restauro dell’Accademia di Belle Arti.
Il secondo, ospitato nell’Aula Magna dell’Accademia, in Palazzo Cybo Malaspina, propone un percorso di esemplarità all’interno della storia dell’arte italiana attraverso la presentazione di opere di artisti che hanno partecipato negli anni alla Biennale: Enrico Castellani, Mario Merz, Idetoshi Nagasawa, Luigi Ontani, Giulio Paolini, Claudio Parmiggiani, Giuseppe Penone, Vettor Pisani, Michelangelo Pistoletto, Ettore Spalletti. Da segnalare che l’opera di Ettore Spalletti, su proposta dell’artista, sarà prodotta dalla scuola di Scultura dell’Accademia e sarà lasciata in dono all’Accademia stessa.