#14 Alessandro Dal Pont

Belluno - 12/03/2020 : 31/05/2020

Mostra personale di Alessandro Dal Pont (nato nel 1972, Feltre, Italia), che presenta Pattern Of The World #1 (2019), una versione adattata dalla sua recente e inedita serie fotografica.

Informazioni

  • Luogo: MEZZATERRA11 - FLAT GALLERY
  • Indirizzo: Via Mezzaterra - Belluno - Veneto
  • Quando: dal 12/03/2020 - al 31/05/2020
  • Vernissage: 12/03/2020 (senza orario)
  • Autori: Alessandro Dal Pont
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: 24 ore su 24, tutti i giorni

Comunicato stampa

mezzaterra11 - flat gallery è lieta di annunciare una mostra personale di Alessandro Dal Pont (nato nel 1972, Feltre, Italia), che presenta Pattern Of The World #1 (2019), una versione adattata dalla sua recente e inedita serie fotografica. Dopo cinque anni di introduzione di artisti internazionali con le loro brillanti interpretazioni della nostra galleria non convenzionale, abbiamo deciso di rinnovare e ridefinire il nostro spazio con note introduttive degli stessi creatori di mezzaterra11 - flat gallery, in aggiunta alla piattaforma, da poco inaugurata, Cahiers de doléances

La mostra di Dal Pont intende inoltre mettere l’accento su potenzialità e direzioni inesplorate, adottando questo particolare format del project space non solo nelle sue caratteristiche formali ma anche nella sua natura di essere per metà pubblico e per metà privato.

In risposta diretta alle proprietà della flat gallery, il lavoro fotografico di Dal Pont trasforma un modo di guardare agli elementi personali e privati in linguaggio universale. Nel contesto urbano e storico di Belluno, Dal Pont inserisce un’inquietante immagine del corpo umano: un primo piano del suo avambraccio sinistro, deformato dalla mano destra dell’artista che, sollevando una ciocca di peli, provoca un leggero rilievo della pelle che sembra assumere le sembianze di un paesaggio naturale. L'intrigante lavoro fotografico, Pattern Of The World #1, richiama l’onnipresente sguardo di ognuno in coscienza repressa, che viene naturalmente rilasciato dalla delicata ma provocatoria visualizzazione poetica di Dal Pont.

Dopo gli studi all’Accademia di Brera, Milano, Alessandro Dal Pont ha frequentato il Corso Superiore di Arti Visive della Fondazione Ratti, Como (2002). Ha esposto in numerose mostre in Italia e all’estero tra cui: Tracce di un seminario, Viafarini, Milano (2003); Italianamente, UKS, Oslo, Norvegia (2003); Fuori Uso, Ex Cofa, Pescara (2005); Corto circuito - Coincidenze ed incontri segnici, Ex Palazzo Enel, Novara (2006); Lambretto, Lambretto Art Project, Milano (2006); IAQ - Infrequently Asked Questions, ISE Cultural Foundation, New York, USA (2007); On Metaphors, Pori Art Museum, Pori, Finlandia (2007); Soft Cell - Dinamiche nello spazio in Italia, GC.AC, Monfalcone, Italia (2008); Snooze, Scaramouche c/o Fruit and Flower Deli, New York, USA (2009); You are here, MicaMoca, Berlino, Germania (2009); Contractions, Dolomiti Contemporanee, Sass Muss, Sospirolo, Italia (2011); Italiens - Junge Kunst in der Botschaft, Ambasciata d’Italia, Berlino, Germania (2011); Alpenrepublik, Kunstraum Innsbruck, Austria (2012). Le sue opere sono incluse in varie collezioni private e pubbliche tra cui la Collezione Farnesina, Roma. Vive e lavora a Belluno dove dal 2015 è co-creatore e curatore di mezzaterra11 - flat gallery.

mezzaterra11 - flat gallery è un project space concettuale che, attraverso una traduzione metalinguistica, innescata da un ‘white cube’ compresso alla piattezza, apre a nuove interpretazioni delle immagini di documentazione delle opere d’arte contemporanea. Artisti internazionali sono invitati a presentare il proprio lavoro con una sola immagine selezionata, adattata allo spazio e, infine, stampata per lo stesso, come format di mostra personale.