Lavoro nell’arte: opportunità da Musei Civici di Venezia, Paratissima, MiBACT, Pecci Prato

Ricerca e catalogazione, curatela, storia dell’arte, architettura e archeologia, archivistica e digitalizzazione sono gli ambiti di interesse dei bandi e delle offerte di lavoro che vi proponiamo questa settimana

Operatori culturali del Servizio Civile Universale, curatori, archeologi, architetti, storici dell’arte e archivisti sono i professionisti cui si rivolgono le offerte di lavoro che abbiamo selezionato per voi questa settimana. In questo spazio diamo, infatti, una breve panoramica degli ultimi bandi aperti recentemente in Italia o prossimi alla scadenza, e alle opportunità da cogliere al volo. Vi ricordiamo che su Facebook trovate il gruppo Artribune Jobs: vi invitiamo a iscrivervi per poter contribuire alla condivisione di bandi, concorsi, opportunità, spunti e offerte in ambito creativo. Intanto, ecco 6 proposte da tenere presente…

– Claudia Giraud

LINK GRUPPO FB ARTRIBUNE JOBS
https://www.facebook.com/groups/artribunejobs/

1. SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE – I MUSEI CIVICI DI VENEZIA CERCANO 13 VOLONTARI

Musei Civici di Venezia

Non tutti sanno che il servizio civile, oltre al servizio alla persona e ai disabili, ha anche una parte dedicata alla cultura, tra biblioteche, musei comunali e universitari che si serve dei suoi volontari per attività di ricerca e studio, offrendo un’opportunità di crescita a molti studenti e giovani under 28. È il caso dei Musei Civici di Venezia che ha aderito al bando Servizio Civile Universale con il progetto I Musei Civici di Venezia: studiare, conservare, educare per la condivisione del patrimonio. Per 12 mesi, 13 volontari contribuiranno allo studio, alla salvaguardia e alla promozione dell’immenso patrimonio culturale dei Musei Civici Veneziani – Ca’ Rezzonico, Ca’ Pesaro, Palazzo Mocenigo, Museo di Storia Naturale, Palazzo Ducale, Museo Correr, Centro Catalogo e Produzione Multimediale, Archivio Fotografico, Servizi Educativi –, attraverso i processi di catalogazione, digitalizzazione, diffusione, progettazione della valorizzazione.

Scadenza: 15 febbraio 2021
https://www.comune.venezia.it/sites/comune.venezia.it/files/page/files/Allegato_A1_Musei%20Civici.pdf
https://www.unipd.it/sites/unipd.it/files/2021/1_bando_integrativo_selezione-volontari.pdf

2. PARATISSIMA – BANDO PER L’OTTAVA EDIZIONE DEL CORSO PER CURATORI N.I.C.E.

Paratissima – Mettersi a nudo – Ph. Vincenzo Parlati

Sono aperte le iscrizioni per l’ottava edizione di N.I.C.E. New Independent Curatorial Experience, il corso per curatori di Paratissima che si propone sia come occasione formativa, sia come luogo di esperienza pratica. Con un’impostazione orientata prevalentemente al lavoro sul campo, attraverso il “learning by doing”, l’analisi di case study e un approccio collaborativo, il corso vuole essere una “palestra” per avviare i giovani curatori, o aspiranti tali, a questa professione, coinvolgendoli in prima persona nella curatela e nell’organizzazione di mostre all’interno di Paratissima 2021. Il corso, che prevede 132 ore di formazione in aula e 120 ore di esperienza pratica (field project), inizierà nel mese di marzo e durerà 4 settimane (la prima online, mentre le altre tre si potranno fruire sia in presenza sia in remoto), per un massimo di 18 partecipanti. Al termine delle lezioni frontali in aula, a giugno verrà offerta una Borsa Lavoro del valore di 1500 euro a chi si sarà contraddistinto per capacità trasversali, flessibilità, predisposizione alla collaborazione e al lavoro di gruppo, con la possibilità di entrare nello staff di Paratissima come assistente alla Direzione Artistica dell’evento, da settembre a metà novembre.

Scadenza: 28 febbraio 2021
www.paratissima.it

3. IL MIBACT CERCA COLLABORATORI TRA STORICI DELL’ARTE, ARCHITETTI, ARCHEOLOGI

Terme di Caracalla

Il Ministero dei beni culturali e del turismo ha indetto un avviso di selezione per il conferimento di incarichi di collaborazione, da svolgersi presso la Soprintendenza speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma, la Soprintendenza nazionale per il patrimonio culturale subacqueo e le Soprintendenze Territoriali Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. Le figure professionali ricercate sono quelle di archeologi, architetti, ingegneri, storici dell’arte e tecnici che “andranno a supportare l’attività delle Soprintendenze al fine di assicurare lo svolgimento delle funzioni di tutela e di valorizzazione del patrimonio culturale nei rispettivi ambiti territoriali di competenza”, si legge nel testo del bando al quale ci si può candidare a partire dalle ore 12 del 25 gennaio 2021.

Scadenza: 9 febbraio 2021
www.dgabap.beniculturali.it

4. SALUZZO 2024 – BANDO PER CREATIVI UNDER 28 PER CREAZIONE LOGO DI CANDIDATURA

Saluzzo con le Terre del Monviso candidata a Capitale italiana della cultura 2024

È riservato ai creativi under 28 di tutta Italia il concorso di idee per la realizzazione del logo di candidatura di Saluzzo e Terre del Monviso a Capitale Italiana della Cultura 2024, indetto dal Comune di Saluzzo. Il logo – simbolo/logotipo a cui dovrà essere affiancato un payoff – dovrà esprimere e rappresentare in modo semplice, diretto ed immediato gli elementi fondamentali della visione strategica della candidatura e allo stesso tempo comunicare un territorio vasto quale è Saluzzo e l’intero sistema delle valli occitane e delle terre del Monviso. Saluzzo con le Terre del Monviso è, infatti, il primo territorio alpino candidato a Capitale Italiana della Cultura 2024. L’antica capitale del Marchesato, a cavallo tra Italia e Francia, vuole accendere in particolare i riflettori sulla montagna, intesa non solo come meta di svago e loisir, ma come luogo di innovazione e cultura, dalle tante vocazioni e opportunità soprattutto per i giovani. Al vincitore verrà corrisposto un premio in denaro di 2.024 euro lordi.

Scadenza: 15 febbraio 2021
https://saluzzomonviso2024.it/bando-logo/

5. MIBACT – BANDO PER 40 TIROCINI RETRIBUITI NEL SETTORE ARCHIVI E DIGITALIZZAZIONE PER 6 MESI

Archivio Centrale dello Stato – Mibact

Il MiBACT ha indetto un avviso di selezione per l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento per 40 giovani fino a ventinove anni, che saranno impiegati per la realizzazione di progetti specifici nel settore degli archivi e della digitalizzazione sull’intero territorio nazionale. Tra questi, 30 saranno destinati all’Archivio centrale dello Stato, alle Soprintendenze archivistiche e bibliografiche e agli Archivi di Stato; 10 destinati alla Digital Library, anche presso gli istituti afferenti, ossia l’Istituto centrale per gli archivi, l’Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, l’Istituto centrale per il catalogo e la documentazione e l’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane. La durata dei tirocini è di sei mesi e ai tirocinanti è corrisposta, per la partecipazione al tirocinio, una indennità mensile pari  a 1000 euro lordi, comprensivi della quota relativa alla copertura assicurativa.

Scadenza: 30 gennaio 2021
https://dger.beniculturali.it/wp-content/uploads/2020/12/Bando-40_giovani-DGERIC_firmato-signed.pdf

6. CENTRO PECCI: OPEN CALL PER STAGE SETTORE MOSTRE

Centro Pecci Prato, courtesy Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato

Ultimi giorni per partecipare all’Open Call per uno stage al settore mostre del Centro Pecci di Prato, a partire da febbraio 2021, per un periodo minimo di tre mesi. Il candidato ideale dovrà essere in possesso di uno stage extracurriculare, successivo ad un percorso di laurea specialistica, corso di specializzazione o master, avere esperienza di lavoro in team e attitudine alle relazioni esterne e possedere una buona capacità di scrittura. Il Centro Pecci, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza delle attività e delle professioni museali affiancando formazione e percorsi di studio individuali nella logica del learning by doing, offrirà al potenziale candidato l’opportunità di partecipare al lavoro di programmazione e realizzazione delle mostre in stretta relazione e supporto alle curatrici del museo dalla fase di organizzazione e allestimento. Potrà, inoltre, supportare la direzione in tutte le attività legate alla realizzazione delle mostre e alla loro programmazione, costruire una rete di contatti e relazioni sia nazionali sia internazionali e partecipare ai progetti del Centro Pecci, a partire dalla fase progettuale per arrivare alla compiuta realizzazione. Il tutto con la possibilità di proseguire la collaborazione con il Centro Pecci al termine dello stage.

Scadenza: 31 gennaio 2021
[email protected]
https://centropecci.it/it/press/open-call-per-stage-settore-mostre

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).