Bando di Mibact e Scuola del Patrimonio per censire architetture italiane: 10mila euro il compenso

Censimento architettura italiana dal 1945: pubblicato da Direzione Generale Creatività Contemporanea e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali l’avviso per la selezione di sei collaboratori di ricerca

Architetture italiane secondo Novecento
Architetture italiane secondo Novecento

Per avviare un processo di confronto ed elaborazione delle linee di intervento e conservazione delle architetture italiane del secondo Novecento, la Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali hanno lanciato un bando: si tratta dell’Avviso per la selezione di sei collaboratori di ricerca da destinare al loro censimento. I sei professionisti vincitori, che saranno selezionati da un’apposita Commissione di valutazione, avranno il compito di aggiornare per sei mesi i dati di circa 4.300 schede già presenti su una piattaforma online che offre una mappatura dell’architettura contemporanea su tutto il territorio nazionale e di normalizzarli sulla base di criteri uniformi: il compenso per ciascuna collaborazione è di 10mila euro.

COME PRESENTARE LA CANDIDATURA

La collaborazione istituzionale per realizzare il progetto di ricerca su strumenti e metodi per la tutela e la valorizzazione dell’architettura contemporanea è anche una sinergia utile a consolidare la consapevolezza di un patrimonio di rilevante valore, di cui il Censimento – tra i progetti di punta della nostra DG – costituisce una prima mappatura nazionale”, afferma l’architetto Margherita Guccione, Direttore Generale Creatività Contemporanea. “Aspettiamo quindi le candidature, perché siamo certi che il coinvolgimento di specialisti del settore darà un contributo fondamentale dal punto di vista scientifico aprendo la strada a una collaborazione continuativa con la Fondazione”. Il Censimento è, infatti, un progetto promosso dalla DGCC del MiBACT, con il coinvolgimento delle Università e delle strutture periferiche del Ministero come la Scuola del Patrimonio, che costituisce la prima tappa del progetto Ereditare il presente. Architettura italiana dal 1945 > Conoscere | Tutelare | Valorizzare, con cui le due istituzioni avviano un articolato programma di ricerca e formazione sui temi della tutela della architettura contemporanea.

L’AGGIORNAMENTO DEL CENSIMENTO

L’aggiornamento del Censimento, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea, è una opportunità di studio che senza dubbio solleciterà la riflessione degli addetti ai lavori sul complesso e controverso quadro della tutela del contemporaneo”, dichiara Alessandra Vittorini, architetto, di recente nomina a Direttore della Fondazione Scuola dei Beni e delle attività Culturali. “Con l’attività conseguente di ricerca e di formazione, la Fondazione può contribuire alla crescita di consapevolezza attorno a questi temi e alla costruzione di una comunità competente per la formulazione di nuove strategie”. Tra i requisiti per accedere alla selezione, c’è soprattutto quello di avere conseguito, da non oltre dieci anni, il diploma di specializzazione e/o il dottorato di ricerca in materie afferenti all’architettura contemporanea (o titoli equipollenti). La scadenza per fare domanda è fissata al 13 novembre 2020.

-Claudia Giraud

https://www.fondazionescuolapatrimonio.it/avviso-specialisti-architettura-contemporanea/
candidature.fondazionescuolapatrimonio.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).