Cosa succede quando un esperto di Dante incontra due inguaribili creativi? Nasce un activity book rivolto ai ragazzi per conoscere, in modo divertente e giocoso, le creature mostruose che popolano l’Inferno dantesco.

Che vita sarebbe una vita senza mostri? Raccapriccianti, spaventosi, buffi, eppure così importanti da popolare i racconti di ogni cultura e di ogni tempo. Nell’anno che segna il settecentesimo anniversario della scomparsa di Dante Alighieri, un nuovo libro rende omaggio allo scrittore più iconico della letteratura italiana. Come? Dando una voce (e un volto) proprio alle raccapriccianti creature che pullulano nella sua Divina Commedia.
Autori di questa audace iniziativa solo Laura Vaioli, Mirko Volpi e Giacomo Guccinelli, che, armati di torcia (e coraggio), hanno deciso di “scendere” nei gironi più spaventosi dell’Inferno con l’obiettivo di offrire ai piccoli lettori un’occasione unica: affrontare a viso aperto le buffe bestie incontrate dal Sommo Poeta nel corso del suo cammino ultraterreno. In fondo, che cosa sono i mostri se non il simbolo degli ostacoli che noi stessi ci imponiamo?

A TU PER TU CON I MOSTRI DI DANTE

Pubblicato dalla casa editrice Salani, il volume – dal titolo I mostri di Dante – porta in rassegna diciassette mostri infernali, da conoscere (e sfidare) con le armi della fantasia e senza paura (e chissà che sotto zanne, artigli e code appuntite non si nascondano creature più buffe e simpatiche di quanto non sembri).
Colorato e pieno di attività, il libro ripercorre con leggerezza e ironia una parte del tragitto dantesco, allietando la lettura con fumetti, giochi, quiz e pagine da ritagliare. Uno strumento utile per trasmettere ai più giovani il lascito dello scrittore in maniera ludica e divertente.

Giacomo Guccinelli, Laura Vaioli, Mirko Volpi – I mostri di Dante (Salani Editore, Milano 2021)
Giacomo Guccinelli, Laura Vaioli, Mirko Volpi – I mostri di Dante (Salani Editore, Milano 2021)

L’INTERVISTA AGLI AUTORI DE I MOSTRI DI DANTE

Com’è nata l’idea di realizzare un libro di questa natura? E perché proprio chiamando a raccolta i mostri di Dante?
È stata un’idea di Mariagrazia Mazzitelli creare questo team per realizzare un libro che fosse allo stesso tempo folle e saggio, divertente e ben documentato. Tra i tanti libri che sarebbero usciti per l’anno dantesco ha intuito che fare un activity book incentrato sui mostri poteva essere un’idea originale. Così ha chiamato Laura e Giacomo che dirigono la TheSIGN Academy di Firenze, e loro hanno visto fin dal primo momento la possibilità di rendere ancora più attuali i mostri danteschi proponendo un’interpretazione del mostro come spesso vedono nelle opere degli studenti e delle studentesse della loro accademia: i mostri sono amici, sono il nostro lato d’ombra da integrare nella vita quotidiana per avere un equilibrio degno di tale nome. Questo è quello che, senza esagerare, abbiamo proposto ai bambini, ovvero mostri da conoscere, da intervistare, da avvicinare al nostro mondo senza stigmatizzarli. Diciamo che, partendo da Dante, abbiamo avvicinato anche una lettura junghiana che ci ha permesso di realizzare un prodotto unico nel suo genere.

Non avete paura dell’effetto contrario? Sicuri di non turbare i sogni dei piccoli lettori?
Mentre lavoriamo a un libro lo testiamo direttamente sui bambini! Le soluzioni grafiche e stilistiche di Giacomo Guccinelli vivono di suggestioni molto differenti, anche molto lontane tra loro, sia cronologicamente sia a livello di testi e materiali citati: dall’iconografia ben nota di Gustave Doré al character design ispirato alle produzioni Cartoon Network, Disney e Nickelodeon; dai grilli di Bosch alla tradizione mitologico-giapponese di Pollon, passando per l’espressionismo mostruoso di Go Nagai e le visioni della Commedia di William Blake. Per cui si tratta di un’operazione sincretica, una rilettura in chiave pop contemporaneo dove antico, presente, cultura aulica, carnevalesca e pop si mescolano e si contaminano vicendevolmente. La continuità rispetto al videogioco (e alla dimensione ludica più in generale) è visibile anche nell’idea di dare a ogni mostro la carta con abilità e punteggi, come se fossimo all’interno di un manuale fantasy per ragazzi.

Giacomo Guccinelli, Laura Vaioli, Mirko Volpi – I mostri di Dante (Salani Editore, Milano 2021)
Giacomo Guccinelli, Laura Vaioli, Mirko Volpi – I mostri di Dante (Salani Editore, Milano 2021)

UN LIBRO DA RITAGLIARE E COLORARE

Il libro è un’occasione ludica e interattiva per conoscere il lascito del Sommo Poeta. Quali sono le attività contenute fra le pagine del volume?
Ogni capitolo si compone di un’introduzione in cui viene presentato il mostro nel suo habitat infernale, attraverso un breve testo che spiega le sue caratteristiche e un identikit illustrato con carte che evidenziano le sue abilità speciali. C’è poi una sezione di interviste che aiuta i lettori a riflettere su quelli che sono i loro e i nostri lati d’ombra, e una sezione che invita a giocare con le creature infernali, disegnando mostri, anime dannate, segnaporta infernali, cuccioli di arpia, cocktail serviti in coppe infernali ottenute da teschi e molto altro ancora. Ogni capitolo si conclude con un’attività di coloring in cui ogni lettore è invitato a colorare scene iconiche dell’incontro tra Dante, Virgilio e i mostri infernali. E il quizzone finale! Con tantissime domande divertenti sul viaggio di Dante nelle profondità infernali.

Provenite da ambiti differenti: dalla filosofia all’illustrazione, dal fumetto alla linguistica. Come vi siete suddivisi il lavoro?
Laura scriveva il capitolo ideando le attività, Giacomo traduceva le idee in comunicazione visiva e Mirko controllava che tutto, per quanto folle, non travisasse il pensiero dantesco. Abbiamo avuto uno staff eccellente. Laura De Tomasi come redattrice, Viola Cagninelli e Sara Pietrafesa come project manager e Alessio Scordamaglia come graphic designer, oltre al presentissimo Riccardo Barbagallo come ufficio stampa. Siamo onorati di aver lavorato con tutte queste persone!

Quanto pensate siano utili strumenti come questo per avvicinare le nuove generazioni all’universo dantesco? E quanto ancora c’è da migliorare, in termini educativi, affinché il messaggio di Dante possa continuare a essere da stimolo per le nuove generazioni?
Crediamo che la produzione di materiale divulgativo per l’infanzia abbia raggiunto vette altissime, dobbiamo solo continuare così. L’Italia è in prima linea nella creatività editoriale e siamo orgogliosi di aver portato il nostro contributo!

Alex Urso

Giacomo Guccinelli, Laura Vaioli, Mirko Volpi – I mostri di Dante
Salani Editore, Milano 2021
Pagg. 128, € 14,90
ISBN 9788831006941
www.salani.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.