Illustrazione uguale rivoluzione. Nasce in Puglia la rivista Lamantice

Il disegno come medium per analizzare le contraddizioni della postmodernità generando una riflessione critica sul presente. Il collettivo di artisti leccesi C.A.L.M. realizza il primo numero della rivista indipendente “Lamantice – Fiato ai Disegni”, presentato nella capitale del Barocco.

Lamantice #1
Lamantice #1

L’arte può essere rivoluzionaria? Secondo il collettivo artistico C.A.L.M sì.
Il racconto per disegni, in questo caso un’esperienza artistica tutta pugliese di graphic journalism, è finalizzato all’analisi delle contraddizioni insite nella società postmoderna. E costituisce ‒ secondo il gruppo di artisti leccesi formato da Giuseppe Apollonio, Francesco Favale, Stefano Palma, Massimo Pasca, Chiara Rescio e Paola Rollo – il medium ideale per produrre una riflessione critica nella coscienza collettiva.

LE ILLUSTRAZIONI

Nasce così la rivista indipendente Lamantice – Fiato ai Disegni, edita da Ergot Edizioni. Il primo numero è stato presentato con successo a Lecce. Le illustrazioni ‒ realizzate da Alessandra De Cristofaro, Giuseppe Apollonio, Emanuela Bartolotti, Brizzo, Gianpiero Chionna, Enrica Ciurli, Marco Cito, Sonia Cucculelli, Mauro Curlante, Noemi De Feo, Simona Anna Gentile, Alberto Giammarruco, Angela Joanna Grancagnolo, Gianlè, Samuel Mello, Stefano Palma, Massimo Pasca, Giorgia Prontera, Valeria Puzzovio, Chiara Rescio, Paola Rollo, Chiara Spinelli, Chiara Verdesca ‒ sintetizzano episodi simbolici di cronaca politica che hanno caratterizzato, nel corso del 2017 e nei primi mesi del 2018, la società contemporanea pugliese ma anche nazionale e internazionale.

Lamantice #1. Copertina
Lamantice #1. Copertina

ECOLOGIA DELLE PAROLE

Dalla “marcia delle donne” del gennaio 2017 contro la campagna elettorale misogina e sessista di Trump al “patto con gli italiani” stipulato da Berlusconi a San Valentino 2018, negli studi televisivi di Bruno Vespa. Dall’inizio della Brexit alla scoperta del nuovo sistema solare da parte della Nasa, per passare alle proteste No Tap a Melendugno e all’aggressione del giornalista di Nemo. Un atto di denuncia, quello del collettivo C.A.L.M., volto a scuotere un contesto culturale in cui la parola ha perso il suo “significante”. Gli artisti di Lamantice intendono infatti, attraverso l’illustrazione, fare “ecologia delle parole”, come si legge nell’editoriale, alimentando, come lo strumento della mantice, il fuoco dell’analisi critica.

Cecilia Pavone

www.lamantice.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Cecilia Pavone
Giornalista professionista, Cecilia Pavone è nata a Taranto e ha conseguito la laurea in Filosofia con specializzazione in Storia delle Dottrine Politiche all'Università degli Studi di Bari. Nel suo percorso professionale giornalistico ha lavorato per il quotidiano "Nuovo Corriere Barisera" di Bari specializzandosi nel settore cultura e spettacoli. Tra le sue collaborazioni: "Il Settimanale" di Bari, "Il Resto del Carlino" di Bologna, "Exibart" dal 2007 fino al febbraio 2011, quando ha seguito Massimiliano Tonelli e Marco Enrico Giacomelli alla nuova testata d'arte "Artribune". Attualmente scrive anche su "Lobodilattice.com" e "Metalwave.com".