Parte nel 2023 Artexplorer, il primo catamarano-museo. Mostre a bordo e nelle città

Salperà da Marsiglia e attraverserà il Mediterraneo, in un viaggio che durerà dal 2023 al 2025, in cui l’arte sarà esperienza di condivisione con gli ospiti a bordo, ma anche con le città coinvolte nel percorso, attraverso eventi e festival. La prima mostra è dedicata alle donne e realizzata in collaborazione con il Louvre

The,Old,Sea port, Of Marseille, France
The,Old,Sea port, Of Marseille, France

Un catamarano a vela che diffonde l’arte attraverso un viaggio attorno al Mediterraneo, connettendosi con le comunità e le città in cui approda: è l’iniziativa lanciata dalla fondazione francese Art Explora e prende il nome di Artexplorer. Un’avventura collettiva che attraversa 15 Paesi per offrire a culture diverse un’occasione di partecipazione e scambio culturale, coinvolgendo artisti, istituzioni artistiche, musei e organizzazioni no-profit. Il primo viaggio durerà due anni e partirà dal porto di Marsiglia, in cui è stato ufficialmente presentato il progetto; proseguirà poi per tutto il bacino del Mediterraneo, facendo tappa in Italia, Malta, Croazia, Montenegro, Albania, Grecia, Turchia, Cipro, Libano, Egitto, Tunisia, Algeria, Marocco, Spagna e Portogallo.

IL CATAMARANO ARTEXPLORER E LE MOSTRE

Progettato dagli architetti navali Axel de Beaufort e Guillaume Verdier, il catamarano è lungo 46,5 m e alto 55 m e può accogliere a bordo fino a 2.000 persone ogni giorno. Pensato seguendo rigorosi criteri ambientali – il legno impiegato per la costruzione proviene da foreste certificate e il suo fabbisogno energetico è coperto dalla presenza di pannelli solari – la sfida architettonica è stata quella di pensare alle necessità dello spazio espositivo di questa nave-museo, che sarà aperto, accogliente, semplice e modulare. La prima mostra ospitata a bordo sarà Icons! Images, discourses and representations of women in the Mediterranean, curata da Noëmi Daucé (curatrice del dipartimento Antichità orientali del Louvre) e incentrata sulla figura della donna sia nella rappresentazione dei capolavori esposti nei musei che nel suo ruolo all’interno della produzione artistica. Un progetto immersivo prodotto da Art Explora in collaborazione con il Louvre che si avvale di diversi formati audiovisivi: mentre sul ponte posteriore verrà proiettato un documentario didattico tematico, nella galleria si svolgerà una presentazione sensoriale (con livelli tattili, visivi, sonori e olfattivi), che darà al pubblico la percezione di essere catapultati direttamente all’interno delle opere d’arte. In ogni viaggio, saranno accolti su Artexplorer artisti in residenza che collaboreranno con scienziati, ricercatori, pensatori e curatori della regione in cui si farà tappa. Un programma pensato da Thyssen-Bornemisza Art Contemporary – TBA21 che darà modo di stimolare ricerche artistiche e multidisciplinari, il cui esito sarà di volta in volta presentato nel momento dell’approdo in un nuovo porto.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.