Puglia sempre più contemporanea. Apre a Foggia Ugallery e a Bari lo spazio gemello di Planar

Aprono due nuovi spazi in Puglia. Il primo è la galleria temporanea di Foggia Ugallery, il secondo è lo spazio gemello di Planar, 120 mq con vetrina su strada a Bari per la fotografia.

Ugallery, Foggia
Ugallery, Foggia

Seconda edizione per Urban Gallery, galleria temporanea che quest’anno apre presso il Padiglione Nuovo dell’Ente Fiera di Foggia, dal 24 al 28 Febbraio. L’ideatore e curatore dell’iniziativa è Antonino Foti che ha lavorato su un progetto che ha come intento quello di sensibilizzare il territorio all’arte e allo stesso tempo proporre modelli di riqualificazione urbana. Arti visive, videoarte, fotografia, performance, teatro e musica saranno protagonisti seguendo una prospettiva interdisciplinare, con interventi di oltre 40 artisti e autori quali Eva Belgiovine, Giuseppe Teofilo, Iginio Iurilli, Igor Imhoff, Luca Coser, Mariagrazia Pontorno, Pietro di Terlizzi, Raffaele Fiorella, Michela Muserra tra gli altri.

NUOVI SPAZI PER LA FOTOGRAFIA

Sempre il 24 febbraio inaugura invece a Bari il nuovo spazio della galleria di fotografia Planar, ideata da Anna Vasta e Antonio Ottomanelli e situata nel quartiere Libertà. Sarà la mostra Lessons of a City a cura dello stesso Antonio, con Jaward Dukhgan ad aprire il nuovo corso, con una raccolta ragionata di reperti e documenti che raccontano la città di Amman, in un progetto che coinvolge architetti, fotografi e studenti.
Circa 120 i mq con vetrina su strada per la nuova location, che si affiancherà a quella preesistente, situata nel quartiere Madonnelle, vicino al lungomare, con l’obiettivo, spiegano gli organizzatori, di sviluppare nuovi, più articolati progetti e iniziative.

Zara Audiello e Santa Nastro

Ugallery
Opening: 24 febbraio ore 18.30
Fino al 28 febbraio 
Fiera di Foggia, Corso del Mezzogiorno 1, Foggia
https://www.facebook.com/ugalleryDotEu/

Planar
Opening: 24 febbraio ore 18.30
Fino al 31 maggio
Corso Sonnino 119a, Bari
www.planar.ph

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Zara Audiello
Laurea in Scienze Umanistiche presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 2003 e Master in Educazione Interculturale, Dipartimento di Scienze dell'Educazione, Università degli Studi Roma Tre, nel 2005. Rispettivamente nel 2007 e nel 2009 frequenta il Corso per Curatori di mostre d'arte e di eventi e un Corso di Art Management presso il Centro d'arte contemporanea A+A, Venezia. Nel 2009 è cofondatrice dell'Associazione 22:37, nata dall’incontro di giovani curatori/trici, artisti/e e operatori/trici culturali che hanno in comune l’interesse per la produzione artistica e la pratica curatoriale in diversi contesti europei. Dal 2010 si trasferisce a Belgrado dove fonda Beo_Project, luogo di connessione tra il mondo artistico internazionale e la Regione dei Balcani. Coproprietaria e direttrice artistica del multiconcept bar ZAVOD. Indaga il conflitto nelle sue rispettive forme, come un concetto che può aiutare a spiegare molti aspetti della vita sociale, come il dissenso sociale, i conflitti di interessi, e di lotte tra individui, gruppi o organizzazioni.