Italiani in trasferta: Claudia Losi in mostra all’Hansen House di Gerusalemme

L’ambiguità del concetto di paesaggio, la percezione dell’ambiente che ci circonda, il confine labile tra contesto naturale e antropizzato sono i temi principali della selezione di opere dell’artista italiana in Israele. Le immagini.

Claudia Losi, Dove stare, 2021. Courtesy the artist © photo by Giovanni Hanninen

Video, grandi installazioni, ambienti. Si svolge fino al 26 dicembre 2021 Being There. Oltre il giardino, la mostra di Claudia Losi (Piacenza, 1971) a cura di Leonardo Regano, ospitata all’ Hansen House Centre of Design, Media and Technology di Gerusalemme. Un percorso che ha simbolicamente preso avvio nel febbraio 2021 dal NTU-Centre for Contemporary Art di Singapore a seguito della residenza di Losi, un’occasione per l’artista di riflettere sui temi coinvolti in mostra, come l’ambiguità del concetto di paesaggio, la percezione dell’ambiente che ci circonda, il confine labile tra contesto naturale e antropizzato. Un progetto realizzato grazie al sostegno di Italian Council (programma di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo del Ministero della Cultura), che proseguirà in altre importanti istituzioni: sarà coinvolta Collezione Maramotti di Reggio Emilia, in cui avverrà in un secondo momento la presentazione di un libro opera e di un libro d’artista in edizione limitata e numerata, oltre al CIMeC–Centro Interdipartimentale Mente/Cervello dell’Università di Trento e Rovereto, a garanzia dell’approccio scientifico che guida la ricerca dell’artista, e la Rocca Roveresca della Direzione Regionale Musei delle Marche che l’accoglierà per una residenza. Contemporaneamente, le indagini di Losi confluiranno in un’opera prodotta per la Rocca Roveresca di Senigallia, un grande tessuto-arazzo realizzato in collaborazione con il centro di ricerca sul tessile Lottozero di Prato.

– Giulia Ronchi

Claudia Losi, Being There. Oltre il giardino
Fino al 26 dicembre 2021
Hansen House
Centre of Design, Media and Technology
Gdalyahu Alon St 14, Gerusalemme
www.hansen.co.il/en/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.