Soubrette e non solo: la tv Anni ’90 fotografata da Stefano De Luigi. In mostra a Milano

La televisione degli anni ’90 in Italia è stata caratterizzata da un circo mediatico votato interamente al sensazionalismo. Ma quanto di questo atteggiamento permane nel linguaggio di oggi? Le immagini della mostra fotografica di De Luigi

Presentatori impomatati, starlette discinte, showmen, showgirl, attrezzi di scena e animali da palcoscenico. Gli anni ’90 hanno rappresentato per lo spettacolo televisivo un circo mediatico scintillante e grottesco allo stesso tempo, che il fotografo Stefano De Luigi, quattro volte vincitore del World Press Photo, ha deciso di analizzare nella sua ultima serie. Così la Other Size Gallery di Milano ospita nei suoi spazi la mostra Televisiva, con 32 fotografie in bianco e nero che documentano l’ultimo iato del Novecento attraverso il piccolo schermo dell’epoca. In un periodo compreso tra il 1994, anno del primo governo Berlusconi e il 2000, data della prima edizione del Grande Fratello, De Luigi ha fotografato i set televisivi di trasmissioni-cult come Domenica In, Non è la Rai o I cervelloni, assieme a un campionario di Vip e starlette, da Mara Venier a Wendy Windham, da Paolo Bonolis a Platinette. Tra satira e inquietudine, l’interrogativo latente è quanto questa società dello spettacolo abbia influito, a distanza di venticinque anni, sulla situazione odierna, tristemente segnata da demagogia e fake news, atteggiamenti violenti e facile sensazionalismo. L’esposizione è la prima delle quattro mostre fotografiche che ogni anno faranno parte della programmazione della galleria.

– Giulia Ronchi 

Stefano De Luigi. Televisiva
A cura di Giusi Affronti
6 febbraio – 10 aprile 2020
Other Size Gallery by Workness
Via Andrea Maffei 1, Milano

http://workness.it/other-size/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.