Un gioiello nel centro della Berlino est. I murales della Akademie der Kunst. Le immagini

A Berlino si celano tanti segreti ancora inesplorati: ora, dopo trent’anni, l’Akademie der Kunst dà la possibilità di accedere alle proprie cantine affrescate dagli ex studenti tra il 1957 e il 1958. Le immagini

Un piccolo gioiello che pochi conoscono si cela nei sotterranei dell’Accademia di Belle Arti di Berlino. Si tratta di una stanza, di una cantina per essere precisi, tutta affrescata da ex studenti poco prima della costruzione del Muro di Berlino. Siamo tra il 1957 e il 1958 quando un gruppo di ragazzi dipinge scene dionisiache tanto da far diventare lo spazio uno di quei simboli anticonformisti della Germania dell’est; tra questi possiamo citare: Manfred Böttcher, Harald Metzkes, Ernst Schroeder e Horst Zickelbein. Lo stabile che una volta ospitava l’Accademia è stato più volte ristrutturato e i murales restaurati, ma la porta è stata chiusa e più nessuno ha potuto accedervi: e così questi lavori sono stati dimenticati, almeno fino a fine settembre 2018.
Adesso, dopo trent’anni questo spazio viene riaperto fino al 6 dicembre ad un pubblico quasi incredulo che può finalmente ammirare questa testimonianza di resistenza e anticonformismo durante la rigida era comunista. Ecco le immagini.

– Valentina Poli

Berlino // fino al 6 dicembre 2018
Akademie der Kunst
Pariser Platz 4, 10117 Berlin
www.adk.de

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.