Tappa a Torino per RAID. Il progetto di FatStudio invade una scuola e viene trasmesso in streaming

Incursioni di artisti in luoghi abbandonati o spazi atipici per l’arte. Questa volta RAID, il progetto di FatStudio coinvolge 21 artisti in un’azione all’interno di una scuola e in collaborazione con docenti e alunni. Il 3 novembre sarà possibile seguire l’azione in streaming e gli artisti doneranno i lavori all’Istituto Pertini di Torino.

Raid, La Ricreazione
Raid, La Ricreazione

Il 3 novembre, a Torino, prenderà luogo la terza edizione di RAID. Ventuno artisti interverranno all’interno dell’Istituto Comprensivo Pertini di Torino, ex MOI, Lingotto. Verrà coinvolto non solo l’organico docenti, ma anche milleduecento studenti di scuola media nella realizzazione del progetto che in questa occasione assume una visione pedagogica. Ogni artista sarà dotato di una webcam associata ad un canale youtube nominale. La maggior parte della fruizione del progetto sarà in streaming, via internet.

Raid, La Ricreazione
Raid, La Ricreazione

GLI ARTISTI CHE HANNO ADERITO

Gli artisti che fino ad oggi hanno aderito alla prima incursione torinese di RAID (le altre si sono svolte a Bologna e Milano) sono: Veronica Bisesti, Alessandro Brighetti, Giulio Cassanelli, Umberto Ciceri, Fabrizio Cotognini, Arthur Duff, Giovanni Gaggia, Daniele Girardi, Antonio della Guardia, Michela Lattanzio, Stefania Migliorati, Andréanne Oberson, Lite Orchestra, Francesca Pasquali, Laura Paoletti, Gianluca Quaglia, MDR Maria D. Rapicavoli, Alessandro Sciaraffa, Spazio Y, Saverio Todaro e Pietro Travaglini.

IL FORMAT

Il progetto, prodotto ed organizzato da FatStudio, si intitola per questa terza tappa La Ricreazione e sarà fruibile in diretta streaming sul sito fatstudio.org a partire dalle ore 8:00 del mattino di venerdì 3 novembre 2017. Il pubblico può e potrà sempre partecipare anche fisicamente, come nelle azioni precedenti, ma su selezione. Al suono della campanella le sei ore di lezione giornaliere si sovrapporranno alle sei di incursione artistica, tra artisti, alunni e corpo docenti. L’Istituto Pertini, che occupa un intero isolato in zona Lingotto, è una scuola di riferimento dell’area torinese dell’ex Moi, vestigia architettoniche di ciò che fu il villaggio atleti delle Olimpiadi invernali del 2006, attualmente occupato da più di un migliaio di persone. Qui le attività collaterali scolastiche devono fronteggiare quotidianamente problemi di delinquenza, di integrazione e di tagli maldestri di budget.

Raid, La Ricreazione
Raid, La Ricreazione

GLI ARTISTI DONERANNO LE OPERE PRODOTTE

Fino alle ore 14, l’interazione degli artisti con gli alunni e i docenti dell’Istituto sarà inevitabile. Inoltre ogni traccia formale dell’incursione artistica, come previsto dal Manifesto del format, verrà offerta alla scuola. Gli artisti doneranno alla scuola le opere prodotte, che rimarranno in mostra (visitabile su appuntamento) il giorno successivo, sabato 4 novembre, mandando una mail a [email protected]
In ultimo, per finanziare il progetto La Ricreazione, FatStudio ha prodotto un libro d’artisti, serigrafato ed in edizione di 100 copie, disponibile da lunedì 30 ottobre sul sito. Gli artisti che hanno contribuito alla realizzazione del libro sono: Alessandro Brighetti, Giulio Cassanelli, Loris Cecchini, Marco Ceroni, Umberto Ciceri, Fabrizio Cotognini, Arthur Duff, Matteo Fato, Daniele Girardi, Domenico Antonio Mancini, Laura Paoletti, Francesca Pasquali, Alessandro Sciaraffa, Ivana Spinelli e Giovanni Termini.

GLI ALTRI RAID

Il secondo appuntamento di RAID si è svolto la scorsa primavera a Milano, in occasione della fiera miart e ha visto 12 artisti fare irruzione in un luogo abbandonato. Lo scopo di ciascun partecipante, da raggiungere in sei ore, è stato quello di realizzare un’opera utilizzando i materiali trovati in loco.
Venue di questo momento milanese, che seguiva quello bolognese organizzato in occasione di ArteFiera a gennaio 2017, è stata una ex fabbrica di Milano di inizio ‘900 in cui si producevano panettoni: l’alimentazione era dunque l’argomento guida che ogni artista, a suo modo, ha dovuto interpretare e sviluppare in quell’occasione.

Ginevra Bria

venerdì 3 novembre, ore 08.00 – 14.00,
Istituto Comprensivo Pertini, Torino Lingotto
diretta streaming su   www.fatstudio.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.