Arte contemporanea allo storico Caffè Fiorio di Torino. 3 outsider da Fiorio, dove andava Cavour

Sulla scia di locali storici come il Florian di Venezia, il Caffè Fiorio di Torino si apre per la prima volta all’arte contemporanea con una mostra di tre artisti irregolari: Franko B, Cosimo Cavallo e Gianni Colosimo

Il Fiorio di Torino, da sempre considerato il caffè dei nobili, ospita per la prima volta tra le sue eleganti stanze damascate di oro, velluto rosso e specchi, l’arte contemporanea. In collaborazione con Riccardo Costantini Contemporary, la mostra In ostaggio di loro stessi nasce da un’idea dell’artista Gianni Colosimo che ne racconta così l’origine ad Artribune:Da un anno ho l’ossessione di portare dentro il caffè storico di Torino per eccellenza, il Fiorio, tre outsider dell’arte”. Franko B, Cosimo Cavallo e lo stesso Colosimo – tre artisti “irregolari” – colonizzano con una 70 opere, fatte delle loro ossessioni estetiche, concettuali ed esistenziali, le sette sale dal sapore sette-ottocentesco del celebre locale frequentato da Cavour, Rattazzi, D’Azeglio. Mentre Franko B (Milano, 1960), maestro internazionale della performing art, ripropone in continue variazioni il tema della casa, i dipinti di Cosimo Cavallo (Torino, 1968), un outsider vero (vive nella struttura occupata da tempo della Cavallerizza), raccontano, invece, di un universo astratto, alla ricerca di una forma perfetta. Infine, i mantra di Gianni Colosimo (Crotone, 1953), altra figura storica del mondo dell’arte, in cui la ricerca della fama e della notorietà diventano essi stessi soggetto e oggetto estetico, come la riproposizione in forma di quadro di parte delle banconote da un dollaro usate per tappezzare la Galleria Pack di Milano nella famosa installazione Wallpaper del 2006. 

-Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoIn ostaggio di loro stessi
Vernissage11/10/2017 ore 19
Duratadal 11/10/2017 al 11/01/2018
Autori Franko B., Gianni Colosimo, Cosimo Cavallo
CuratoreMarco Albeltaro
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoCAFFE' FIORIO
IndirizzoVia Po 8 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).