Fosse Ardeatine. Riappare a Udine il progetto originale di Mirko Basaldella per il mausoleo

Restituito alla visibilità pubblica il disegno preparatorio per la cancellata maggiore del Mausoleo delle Fosse Ardeatine a Roma, realizzato dallo scultore nel 1950

Il disegno di Mirko Basaldella
Il disegno di Mirko Basaldella

I fatti storici prendono il via il 23 marzo 1944 in via Rasella, nella Roma occupata dai tedeschi, quando i partigiani italiani in azione nella capitale organizzano un attentato in cui perdono la vita 33 soldati tedeschi. La rappresaglia è durissima: il giorno successivo 335 italiani vengono catturati in città e trasferiti nelle cave di pozzolana sulla via Ardeatina a Roma e lì barbaramente trucidati. Questa la sommaria ricostruzione dell’eccidio di cui oggi – 24 marzo – ricorre il 73mo anniversario: ma perché parlarne su una rivista d’arte? Perché nell’immediato dopoguerra il Comune di Roma stabilì di bandire un concorso per la costruzione di un mausoleo che ricordasse la vicenda: e a vincere il concorso per la realizzazione delle cancellate di accesso fu Mirko Basaldella, scultore e fratello del forse più celebre Afro.

ESPOSTO PER LA PRIMA VOLTA

Quasi a preparare l’anniversario, nelle scorse settimane Casa Cavazzini, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine (i Basaldella erano friulani) ha esposto per la prima volta il disegno preparatorio per la cancellata maggiore del Mausoleo delle Fosse Ardeatine a Roma, realizzato da Mirko Basaldella (insieme a Francesco Coccia) nel 1950. L’opera, ora esposta nella sala al primo piano del museo dedicata ai fratelli Basaldella, è di proprietà della Fondazione Friuli, che l’ha ceduta a Casa Cavazzini grazie a un comodato d’uso gratuito. “Rinunciando alla narrazione e a un contenuto che avrebbe ricondotto la rappresentazione della vicenda ad un momento storico preciso e indissolubilmente legato al caso particolare”, si legge nella nota, “Mirko ha attinto qui a una dimensione completamente astratta che gli ha permesso di innalzare il caso specifico a livello di esempio universale trasformando l’episodio unico in un dramma umano di portata generale”.

Casa Cavazzini – Museo d’Arte Moderna e Contemporanea
Via Cavour, 14 – Udine
www.civicimuseiudine.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.