Michelangelo Pistoletto porta Il Terzo Paradiso alla tv. Lunga intervista da Fabio Fazio

Domenica 29 gennaio il grande artista piemontese sbarca alla tv ospite di Fabio Fazio per una lunga intervista nella trasmissione Che tempo che fa, alle 20,15 su Rai Tre

Michelangelo Pistoletto e il simbolo del Terzo Paradiso
Michelangelo Pistoletto e il simbolo del Terzo Paradiso

Pensavate forse che, con l’annuncio che il suo Terzo Paradiso andrà nello spazio diventando logo della Stazione Spaziale Internazionale in occasione della prossima missione che vedrà protagonista anche l’astronauta italiano Paolo Nespoli, Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) avesse toccato vertici di notorietà e visibilità insuperabili? E invece vi sbagliavate: perché ora il grande artista piemontese sbarca nell’iperspazio televisivo: ospite per una lunga intervista di Fabio Fazio nella trasmissione Che tempo che fa (domenica 29 gennaio, ore 20,15, Rai Tre). Protagonista della prima ora dell’Arte Povera, ha ottenuto grande notorietà per i suoi specchi, opere che invitano l’osservatore ad entrare nel processo creativo. Ma la sua opera probabilmente più celebre resta la Venere degli stracci, del 1967, dove piazza un’icona dell’arte classica davanti a un cumulo di abiti logori.

800 MODI DIVERSI

Da Fazio è pressoché scontato che si parlerà de Il Terzo Paradiso, il progetto che ha monopolizzato l’attenzione dell’artista negli ultimi anni, una semplice simbologia che ridefinisce duplicandolo il segno dell’infinito, con implicazioni filosofiche e forti aperture al sociale. “Il progetto del Terzo Paradiso”, ha dichiarato lo stesso Pistoletto, “consiste nel condurre l’artificio, cioè la scienza, la tecnologia, l’arte, la cultura e la politica a restituire vita alla Terra. Terzo Paradiso significa il passaggio ad un nuovo livello di civiltà planetaria, indispensabile per assicurare al genere umano la propria sopravvivenza”. Un nuova versione si inaugurerà il giorno successivo – lunedì 30 gennaio – all’interno dell’Arena di Verona, dove sarà visitabile fino al 28 febbraio 2017. Nuova formulazione del progetto realizzato in 800 modi diversi in altrettanti luoghi della Terra…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.