Italiani in trasferta. I pilastri della terra di Virginia Zanetti in India

Un ampio progetto performativo sviluppato durante una residenza indiana nell’aprile di quest’anno. Di cui ora presenta i risultati con la mostra allestita presso il Centro Culturale dell’Ambasciata Italiana

Il lavoro esplora il concetto di Risurrezione attraverso il movimento di verticalità che superando la forza di gravità – sfidando la morte anche in senso metaforico – ribalta la postura naturale con un atto di volontà”. È diventata una habitué dell’India, l’artista performer toscana Virginia Zanetti, che così introduce il concept de I pilastri della terra, un progetto performativo sviluppato durante una residenza indiana nell’aprile di quest’anno, grazie al sostegno dell’iniziativa di Movin’Up II, promossa dal Ministero per i Beni Culturali e dal GAI – Giovani Artisti Italiani. Un progetto di cui ora presenta i risultati con una mostra allestita dal 6 gennaio al 10 febbraio presso il Centro Culturale dell’Ambasciata Italiana di New Delhi. “Se ribaltiamo il nostro ‘punto di vista’”, precisa l’artista spiegando la genesi del titolo, “le persone stanno sorreggendo il mondo, diventando dei pilastri della terra”. Nella gallery, immagini della performance…

www.iicnewdelhi.esteri.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.