Arte in fiore a Londra. Il report e le immagini del Chelsea Flower Show

L’arte della floricoltura, l’arte di esporre, l’arte in fiori e molto altro al Chelsea Flower Show, la manifestazione che si si è tenuta fino al 26 maggio a Londra. Il report della manifestazione e le immagini.

Chelsea Flower Show 2018
Chelsea Flower Show 2018

Organizzato dalla Royal Horticultural Society, il Chelsea Flower Show è il più famoso evento del genere al mondo, visitato per 100 anni dalla famiglia reale sin da quando la Regina Alexandra lo inaugurò nel 1913. La Regina Elisabetta ha saltato, per dire, solo due volte l’usuale visita. Il Chelsea Flower Show si svolge nei giardini del Royal Hospital Chelsea la storica dimora dei pensionati della British Army occupandone tutta la superficie con moltissimi stand, ma soprattutto con un enorme padiglione coperto per ospitare i fiori più delicati. I biglietti, molto cari, erano praticamente sold-out da settimane.

LA MOSTRA

Fiori di tutti i tipi, messi vengono esposti con intenzioni artistiche e con una imponente esplosione di colori e di profumi. Ogni fiore ha una targhetta ad indicarne il nome e tra i tanti fiori esposti ci sono anche quelli dedicati alla famiglia reale ed al recente matrimonio tra Harry e Meghan, addirittura all’ingresso è stato creato un portale floreale dedicato al Royal Wedding. Un’area dello show è dedicata invece agli artigiani con appositi spazi dove poter dimostrare la propria creatività floreale, un’altra area ai vari college ed ai loro laboratori di floricoltura con installazioni artistiche di vario tipo e genere. Tantissime anche le sculture da giardino realizzate con i materiali più disparati dal metallo alle catene, dal legno al rame e per la prima volta anche lo spazio “Grow Gardens” dedicato alle idee originali ed ai trend sul come trasformare gli spazi esterni delle case potendo percepire i benefici che un giardino in fiore può dare e mostrando anche varie forme di mini-costruzioni quali ‘giardino d’inverno’, serre di design etc.

ARTE E GARDENING

Tantissime le forme d’arte e di design ispirate dal comune denominatore dei fiori. Naturalmente il Chelsea Flower Show ha compreso anche molti stand commerciali dove è stato possibile trovare di tutto un po’, dalle forbici per potare ai guanti da giardino, dalle scale per il giardinaggio ai cuscini con disegnati i fiori. Ma il Chelsea Flower Show ha contagiato tutta la città, ovunque a Londra se ne sono scorti i riferimenti con le facciate dei palazzi, dei ristoranti fino alle edicole dei giornali decorate con fiori.

– Mario Bucolo

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mario Bucolo
Mario Bucolo è fotografo professionista (awards winners come si dice di chi ha ricevuto premi e riconoscimenti internazionali), pur amando definirsi ‘artigiano dell’immagine’, specializzato in architettura, landscape, viaggi. Catanese, vive e lavora a Londra da alcuni anni. Ma Mario Bucolo è anche un esperto in marketing, comunicazione, visibilità e social media prevalentemente per i musei e per il settore cultura, lavorando e presentando studi nel settore sin dal 1991, anche nel ruolo di co-fondatore dell'iniziativa Europea 'Medici Framework' e di editore del portale mondiale sui musei. Nel 2008 ha contribuito, come guest author, all'ultimo libro di Philip e Neil Kotler sul marketing per i musei con un capitolo su "Musei ed E-communication". Nel 2010 è stato candidato alla presidenza di ICOM Italia. Prima ancora, dal 1984, è stato tra i pionieri europei delle applicazioni multimediali interattive (kiosk, Laser disc, Cd-Rom etc).